pubblicato: venerdì, 19 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 100 con doppio paletto. Ecco il meccanismo

Pensioni ultime notizie Quota 100 con doppio paletto Ecco il meccanismo

Pensioni ultime notizie: Quota 100 con doppio paletto. Ecco il meccanismo

Quota 100 con 38 anni di contributi: come funziona


L’approvazione della nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza (DEF) è il primo atto ufficiale del Governo Conte in tema di pensioni. Parte dal DEF l’azione dell’esecutivo che ha più volte promesso il superamento della Riforma Fornero.  Si è in attesa di conoscere i dettagli. Nel frattempo giungono critiche come quelle arrivate dal Presidente dell’Inps Boeri e la soddisfazione esternata da M5S e Lega. Nel frattempo circolano comunque le prime indiscrezioni.

Pensioni ultime notizie, paletto ‘Quota 100’

Entrando nello specifico sembra che ‘Quota 100’ si possa considerare a partire dai 62 anni come annunciato dal vicepremier Salvini. Quindi saranno sufficienti per andare in pensione 62 anni e 38 anni di contributi. Ma non sarà possibile accedere al diritto alla pensione con meno di 38 anni di contributi. Il paletto dunque prevede che non potrà andare in pensione chi ha per esempio 63 anni e 37 anni di contributi. Importante sottolineare che si tratta di indiscrezioni che andranno verificate quando saranno rese note le misure.

Pensioni ultime notizie, bloccare ‘aspettativa di vita’

Ma c’è dell’altro. Perché il Governo sta anche pensando di bloccare l’adeguamento all’aumento dell’aspettativa di vita di 5 mesi per le pensioni anticipate previsto per il 2019. In pratica nel 2019 si dovrebbe poter continuare ad andare ‘in pensione indipendentemente dall’età avendo 42 anni e 10 mesi di contributi (41 e 10 mesi per le donne) invece che 43 anni e 3 mesi’. Sarebbe una ulteriore risposta alla richiesta di maggiore flessibilità che gli italiani chiedono a gran voce.

Pensioni ultime notizie, capitolo pensione minima e pensione di cittadinanza

Tra le misure che il Governo conta di approvare c’è anche il reddito di cittadinanza che si associa alle pensioni di cittadinanza. In pratica da Gennaio 2019, o comunque nel corso dell’anno, l’assegno minimo sarà di 780 euro. Una novità importante in base alla quale tutti coloro che al momento ricevono una pensione inferiore alla cifra indicata vedranno aumentare l’importo della loro pensione.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni ultime notizie, capogruppo M5S D’Uva ‘posti di lavoro per giovani’

Dal punto di vista strategico il MoVimento 5 Stelle e la Lega collegano il tema delle pensioni ai maggiori posti di lavoro che si renderanno disponibili. Si prevede che ogni posto di lavoro liberato da chi andrà in pensione consentirà ad un giovane di trovare occupazione. Il capogruppo dei 5 Stelle D’Uva a margine dell’approvazione della nota di aggiornamento del DEF ha commentato positivamente l’insieme delle misure previste. Compreso il superamento della riforma Fornero. ‘Perché chi ha lavorato una vita intera pagando i contributi avrà finalmente diritto ad andare in pensione liberando posti di lavoro per i giovani’.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: