pubblicato: mercoledì, 14 novembre, 2018

articolo scritto da:

Reddito di cittadinanza: carta bancomat per acquisti, ecco come si usa

reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza: carta bancomat per acquisti, ecco come si usa

Carta acquisti per reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona


Reddito di cittadinanza: le ultime su importo e beneficiari.

Il reddito di cittadinanza riguarderà 6 milioni e mezzo di italiani ha assicurato il vicepremier Di Maio. Ora, però, gli addetti ai lavori si chiedono: se la platea sarà davvero così ampia, quale potrà essere l’importo effettivo? D’altra parte, considerando che, parola sempre di Di Maio, saranno stanziati 10 miliardi, per certi versi i conti non tornano. In pratica, basta fare una semplice operazione: 10 miliardi diviso 6,5 milioni. Il risultato è 1.538 euro l’anno; 128 euro al mese. È chiaro che si tratta di una cifra molto inferiore ai 780 euro promessi dal governo giallo-verde. Inoltre, se dei 10 miliardi stanziati per il reddito di cittadinanza, 2 dovranno andare alla riforma dei centri per l’impiego, il risultato è ancora più basso; 103 euro al mese.

Maggiori chiarimenti di certo arriveranno insieme ai dettagli dell’iniziativa. Nel frattempo, Di Maio ha risposto: “quel numero di 128 euro risulta da una divisione aritmetica ma non è che tutti partono da reddito zero; c’è un’integrazione. 780 euro significa che nessuno potrà guadagnare o avere una pensione minima inferiore a 780 euro”. Detto ciò, se il reddito di cittadinanza dovesse essere corrisposto per intero non potrebbe riguardare più di un milione di italiani. Nel caso di 6 milioni e mezzo di beneficiari, l’assegno non potrebbe superare i 100 euro al mese.

Tuttavia, a integrare i 10 miliardi potrebbero esserci le risorse per il REI (2,2 miliardi) e quelle del Fondo Sociale Europeo alla base del programma Garanzia Giovani. Restano da conoscere anche i requisiti economici (Isee) che permetteranno di accedere all’agevolazione.

Reddito di cittadinanza: l’uso attraverso il Bancomat

Intanto, il viceministro dell’economia 5 stelle Laura Castelli annuncia che lo strumento “principe” per l’utilizzo del reddito sarà il bancomat. Fa anche un esempio la Castelli: “poniamo che qualcuno debba comprare del pane; gli basterà dare il bancomat al fornaio, che riconoscerà il codice della tesserina tramite un apposito software e scalerà la cifra dell’acquisto”. Insomma, nessuno scambio di denaro; “il negoziante riavrà dallo Stato in giornata la cifra spesa dal singolo cittadino, come già avviene ora con i normali acquisti. E le banche di acquirente e venditore non avranno visionato nulla”.

In tal modo, “il reddito sarà tutto destinato al consumo”. “Controllare il modo in cui viene speso e garantire il pagamento dell’Iva” gli altri vantaggi del bancomat, escludendo alcuni circuiti, come quelli delle agenzie di scommesse.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: