• 7
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 14 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Multa Autovelox nulla: requisiti e casi, quando non si deve pagare

Multa Autovelox nulla requisiti e casi quando non si deve pagare

Multa Autovelox nulla: requisiti e casi, quando non si deve pagare

Quando non pagare la multa. I casi


Multa autovelox: come comportarsi se si riceve una sanzione? Esistono casi in cui la multa è nulla (qui ricordiamo i casi in cui è possibile fare ricorso) e quindi può non essere pagata. Infatti in caso di sanzioni amministrative per violazione del codice della strada devono essere rispettati alcuni punti essenziali. In assenza degli stessi chi riceve la multa può non pagarla. Una delle motivazioni può essere collegata al posizionamento dei cartelli che indicano l’autovelox e al rispetto degli intervalli spaziali. O ancora alla mancanza di indicazione sul verbale della taratura periodica dell’apparecchio.

Multa Autovelox, alcune cose da ricordare

Perché una sanzione sia valida devono esserci una serie di condizioni. Tra queste la segnalazione preventiva in merito all’apparecchio (autovelox). Nonché il rispetto della distanza tra gli stessi cartelli. Ed il fatto l’apparecchiatura di rilevamento della velocità deve essere collocata con anticipo rispetto al luogo di misurazione. Inoltre il verbale è valido se contiene l’indicazione che la taratura dell’apparecchiatura elettronica sia stata correttamente e regolarmente eseguita.

Multa Autovelox, il caso specifico

In un recente caso la Corte di Cassazione ha ribadito tali principi. Il caso ha riguardato l’opposizione contro un verbale di contestazione del superamento dei limiti di velocità. Verbale rilevato a mezzo “autovelox” dalla Polizia Municipale. Il ricorso ha contestato la non corretta collocazione degli avvisi in merito al rilevamento elettronico della velocità. Oltre alla mancata attestazione della regolare taratura dell’apparecchiatura elettronica.

In alcuni passaggi l’ordinanza chiarisce aspetti importanti. Per esempio quando viene citata “…la circostanza che nel verbale di contestazione di una violazione dei limiti di velocità accertata mediante ‘autovelox’ non sia indicato se la presenza dell’apparecchio fosse stata preventivamente segnalata mediante apposito cartello non rende nullo il verbale stesso, sempre che di detta segnaletica sia stata accertata o ammessa l’esistenza. Ma si è altresì precisato che l’onere di provare siffatta circostanza, ove non altrimenti risultante dal verbale di accertamento dell’infrazione, incombe sull’amministrazione“.

Multa Autovelox, cosa verificare in caso di multa per alta velocità

In generale in caso di multe per eccesso di velocità è sempre bene controllare alcuni requisiti. Per esempio se la strada era quasi sempre rettilinea senza curve o dossi. Inoltre va verificata la presenza di una pattuglia di agenti lungo la stessa strada (posto di accertamento. E se il rilevamento della velocità, da parte degli agenti, è avvenuto tramite dispositivi (autovelox). La notifica avviene entro 90 giorni dalla infrazione.

Si tratta di condizioni che possono dare luogo alla contestazione del verbale al Giudice di Pace (o al Prefetto) per fare accertare la nullità del verbale. Perché? Di recente la Cassazione ha infatti ribadito che quando gli agenti accertano violazioni sui limiti di velocità , è necessario procedere alla contestazione immediata. Soprattutto quando questo accade lungo strade rettilinee; con apparecchiature di controllo come l’autovelox. Oppure, se questa non è possibile, devono scrivere sul verbale i motivi della mancata contestazione (rari in queste ipotesi).

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: