•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 15 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Personale Ata 2018: permessi e ferie per malattia, come funzionano

Personale Ata

Personale Ata 2018: permessi e ferie per malattia, come funzionano.

Permessi personale Ata: assenze per malattia e Legge 104, le novità


Novità sui permessi per quanto riguarda il Personale Ata insieme al nuovo contratto della scuola. Innanzitutto, i cambiamenti riguardano i 3 giorni di permesso retribuito che vengono trasformati in 18 ore all’anno. Per queste non può essere opposto un diniego per motivi di servizio; inoltre, possono essere giustificate tramite autocertificazione, dunque, non è legittimo appurare il motivo della richiesta.

Detto ciò, non possono essere utilizzati per frazioni d’ora e non sono compatibili con altri tipi di permesso nella stessa giornata lavorativa anche se in generale non si pone un problema di compatibilità. Non riducono le ferie; resta da segnalare poi che sono ripartiti in caso di part time e valutati in relazione all’anzianità di servizio. Nel caso in cui le ore di permesso coprano l’intera giornata lavorativa a registro vanno 6 ore.

Personale Ata: 18 ore di permesso, non più 3 giorni

Adesso, a disposizione del Personale Ata, anche ulteriori di 18 ore di permesso per visite mediche, terapie ed esami diagnostici. Rimangono garantiti i permessi per donatori di sangue e midollo osseo. Nei diritti del Personale Ata rimane invariato il diritto a usufruire del periodo di malattia.

Infine, anche per chi usufruisce di legge 104 – per un coniuge o un parente – sarà possibile usufruire dei permessi in ore – il massimo è sempre 18 – in alternativa ai 3 giorni concessi dalla normativa. Chi è titolare di Legge 104 per handicap personale già poteva utilizzare dei permessi su base oraria. Chi accudisce un parente disabile dovrà comunicare a inizio mese l’indisponibilità per le settimane successive. Stabilita una tolleranza per le modifiche alle comunicazioni effettuate in precedenza pari a 24 ore prima dell’inizio del permesso.

In termini generici, per sfruttare un permesso occorre fornire richiesta almeno 3 giorni prima e comunque non prima dell’inizio della giornata lavorativa in cui si dovrebbe usufruire del permesso stesso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: