pubblicato: lunedì, 10 Dic, 2018

articolo scritto da:

Pensione anticipata e 35 anni contributi: Quota 100 o precoci, come uscire

Pensione anticipata e 35 anni contributi Quota 100 o precoci, come uscire

Pensione anticipata e 35 anni contributi: Quota 100 o precoci, come uscire

Quota 100 e pensione anticipata con 35 anni


Pensione anticipata e 35 anni contributi: Quota 100 o precoci, come uscire

Pensione precoci, quota 100 o anticipata

La pensione sta diventando per molti italiani una sorta di miraggio. Non a caso il superamento della riforma Fornero è diventato il perno della prossima manovra. Probabilmente insieme al reddito di cittadinanza è la misura più attesa. Se fossero confermati gli annunci darà la possibilità di andare in pensione a coloro che avranno raggiunto almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. In pratica ci saranno italiani che andranno in pensione con 5 anni di anticipo rispetto al termine fissato per la pensione di vecchiaia.

Pensione anticipata e Quota 100 a confronto

Un capitolo a parte è quello relativo alla pensione anticipata: in questo caso sono necessari 42 anni e 10 mesi di contributi versati per gli uomini. Il termine salirà a 43 anni e 3 mesi dal 2019. Anche in questo caso l’ intenzione del Governo è di facilitare l’ accesso alla pensione. Proprio di recente il sottosegretario al lavoro del Governo Conte ha spiegato che l’ esecutivo, dopo Quota 100, vorrebbe introdurre Quota 41. Cioè si vorrebbe consentire a chi ha 41 anni di contributi versati di andare in pensione a prescindere dall’ età anagrafica. Ma questo sarà possibile sempre compatibilmente con le risorse a disposizione.

Pensione anticipata e Ape volontario, un esempio pratico con 35 anni di contributi

Un altro meccanismo messo a disposizione dei lavoratori in questi anni per andare in pensione è il cosiddetto Ape volontario. Al momento il termine ultimo per la misura è fissato per il 31 dicembre 2019. Sono necessari 20 anni di contributi versati ma è necessario attendere il compimento del 63° anno di età. Infine la pensione di vecchiaia dal 1° gennaio 2019 il termine minimo previsto è fissato ai 67 anni e 20 anni di contributi versati

Prendendo ad esempio un contribuente con 35 anni di contributi versati il suo accesso alla pensione al momento dipende esclusivamente dal fattore anagrafico. E al di sotto dei 63 anni, stando alla normativa vigente, non ha modo di andare in pensione.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: