pubblicato: venerdì, 7 Dic, 2018

articolo scritto da:

Detrazioni fiscali ristrutturazioni 2019: proroga bonus casa al via, l’importo

Bonus casa e detrazioni fiscali sulla seconda, chi può sfruttarle

Detrazioni fiscali ristrutturazioni 2019: proroga bonus casa al via, l’importo

Detrazioni fiscali ristrutturazioni 2019: proroga bonus casa al via, l’ importo

Detrazioni fiscali ristrutturazioni 2019: proroga bonus casa al via, l’ importo

Bonus casa, importo e proroga 2019


Novità sul fronte dei bonus fiscali per la casa; infatti, il pentastellato Massimo Girotto, presidente della Commissione industria del Senato, raggiunto dal Sole24, ne ha assicurato la proroga, anno dopo anno, fino al 2021. Dunque, par di capire che ci sarà spazio ad una conferma triennale dei bonus nella prossima manovra.
Finora le indiscrezioni, invece, riferivano di come nella “ sforbiciata” delle detrazioni che sembra essere nelle intenzioni dell’ esecutivo rientrassero, appunto, un po’ tutte le agevolazioni riguardanti l’ abitazione. In pratica, in attesa di veder confermate le parole di Girotto con l’ approvazione della Legge di Bilancio, l’ ipotesi più accreditata era il ritorno alle “ vecchie” modalità di erogazione, cioè, detrazione al 36% con tetto massimo a 48mila euro per quello che riguarda le ristrutturazioni.

Detrazioni fiscali: in arrivo l’«ecoprestito»?

D’ altra parte, fino al 31 dicembre 2018 si potrà richiedere il bonus nella versione attuale; questa prevede il 50% di detrazioni sulle spese di ristrutturazione sostenute in casa. Tuttavia, anche se l’ attuale percentuale di detrazione per le ristrutturazioni venisse confermata, alcuni esperti ritengono che il governo potrebbe puntare su una diminuzione delle aliquote sull’Ecobonus; cioè, il bonus relativo alle spese sostenute per riqualificare la propria abitazione dal punto di vista energetico. Il taglio non sarebbe comunque significativo visto che dal 65% si potrebbe passare al 63%, massimo al 60%.
Nessuna precisazione è arrivata poi su bonus mobili (50% in detrazione per l’ acquisto di mobili), bonus verde (36% per interventi di giardinaggio) e bonus caldaia (detrazioni tra il 50% e il 65% a seconda del tipo di caldaia che si sceglie di sostituire)e. D’ altro canto, Girotto ha rivelato un altro dettagli interessante per i contribuenti che intendono fare degli interventi in casa. Si tratta dell’«ecoprestito»: nelle parole dell’ Onorevole, dovrebbe consistere in “ una forma di prestito nella quale un soggetto pubblico, come Cdp, dà ai cittadini a tasso agevolato una parte delle risorse necessarie ad avviare le opere. Servirà per chi vuole fare ristrutturazione o efficientamento senza avere i soldi a disposizione”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: