pubblicato sabato, 19 Gennaio 2019

articolo scritto da

Bonus energia e risparmio energetico: detrazioni fiscali, guida ottobre 2018

Bonus energia e risparmio energetico detrazioni fiscali, guida ottobre 2018 ok
Bonus energia e risparmio energetico: detrazioni fiscali, guida ottobre 2018

Detrazioni fiscali e bonus energetico, la guida dell’ Agenzia


Bonus energia e risparmio energetico: disponibile la guida completa pubblicata dall’ Agenzia delle Entrate con tutte le detrazioni fiscali previste. “ Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico” è il titolo del documento che fa chiarezza sulla materia in attesa di conoscere le intenzioni dell’ esecutivo in carica. Dunque, nella guida sono elencati tutti gli interventi possibili per i quali si può richiedere la detrazione. Inoltre, si riassumono le procedure da seguire per poterne usufruire. Il documento in versione integrabile è scaricabile da questo link.


Bonus energia e risparmio energetico, i principali interventi

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’ Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Le disposizioni previste sono state introdotte con la Legge di Bilancio 2018 (legge n. 205 del 27 dicembre 2017) e sono prorogate sino al 31 dicembre 2018. Vediamone alcune. Detrazione fiscale del 65% (dall’Irpef e dall’Ires) per gli interventi  di  riqualificazione energetica degli  edifici.

Oltre alla proroga, la legge ha introdotto alcune importanti novità. Tra queste: la riduzione al 50% della percentuale di detrazione per le spese relative all’ acquisto e alla posa in opera di finestre comprensive di infissi, delle schermature solari e per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A.

Bonus energia e risparmio energetico, altri interventi 

È ridotta al 50% anche la percentuale di detrazione per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro).

In più c’è l’ esclusione dalle spese agevolabili di quelle sostenute per l’acquisto di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A. Spazio anche per l’ introduzione per l’anno 2018 di una nuova detrazione (65%, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro) per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti.

Prevista anche la detrazione del 65% per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Bonus energia e risparmio energetico detrazioni fiscali, guida ottobre 2018

Bonus energia e risparmio energetico, chi può usufruirne

Chi sono i potenziali beneficiari delle detrazioni su bonus energia e risparmio energetico? Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti che possiedono l’immobile oggetto di intervento. In particolare, sono ammessi all’ agevolazione: le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni. Oltre che i contribuenti che conseguono reddito d’impresa. Infine le associazioni tra professionisti, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

In più è importante sapere che la detrazione d’imposta non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali previste per gli stessi interventi.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: