articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Busta paga: livelli stipendio e importo retribuzione, le differenze

busta paga
Busta paga: livelli stipendio e importo retribuzione, le differenze

Differenze busta paga e importo


Busta paga: livelli stipendio e importo retribuzione, le differenze

Stipendio e retribuzione in busta paga, le differenze

La busta paga è un documento che il datore di lavoro deve consegnare al proprio lavoratore ogni mese. Questa è divisa in 4 parti: nella prima troviamo i dati anagrafici del lavoratore; nella seconda la retribuzione netta che spetta al lavoratore; nella terza le trattenute, le tasse e i contributi; infine, nella quarta, c’è il carico di lavoro svolto dal dipendente insieme ad assenze, permessi e ferie. Il punto che nella maggior parte dei casi interessa di più ai lavoratori è quella relativa alla stipendio netto, ovvero quanti soldi – in effetti – finiscono nelle proprie tasche.

La differenza fondamentale è quella tra stipendio lordo e stipendio netto. Dunque, verrà riportata la cifra dello stipendio lordo, a cui devono essere sottratti i contributi previdenziali. Così si ottiene l’ imponibile da cui si dovrà sottrarre l’Irpef. In tal modo, a meno che non vengano erogate misure di sostegno al reddito (per esempio, l’ assegno per il nucleo familiare), si ottiene lo stipendio netto.

Busta paga: livelli previsti dal CCNL e retribuzione

Detto ciò, le difficoltà ad orientarsi dei lavoratori potrebbero non finire qui. Infatti, nel caso si sia sottoposti a contratto collettivo nazionale (CCNL), sarà bene capire quale sia il proprio inquadramento; cioè, il livello in cui si è inseriti. Da questo dipendono le mansioni da svolgere, e quindi la retribuzione. In realtà, il livello di inquadramento è importante per i lavoratori al di là di quanto detto poiché in base a esso si determinano anche alcuni diritti fondamentali (termini del periodo di prova, scatti d’ anzianità, preavvisi tanto per citarne alcuni).

Nello specifico, in ogni CCNL ogni livello è accompagnato da una declaratoria, in pratica, una descrizione delle mansioni svolte dal lavoratore che viene inquadrato, appunto, in ciascun livello. Per questo è bene che il lavoratore approfondisca la questione del proprio inquadramento in quanto, nel caso in cui svolga mansioni collegate a un livello più alto, potrebbe spettargli uno stipendio maggiore a quello percepito.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 21 Marzo 2019