pubblicato: giovedì, 15 novembre, 2018

articolo scritto da:

Influenza 2018: sintomi e contagio, ecco chi rischia complicazioni

Influenza 2018: sintomi e casi in calo

Influenza 2018: sintomi e contagio, ecco chi rischia complicazioni

Sintomi e contagio influenza fine 2018


Gli esperti hanno già preso ad invitare la popolazione alla vaccinazione preventiva, in vista dell’influenza. Anche, ovviamente, in occasione della campagna anti-influenzale, che può essere scongiurata solo a colpi di vaccino). Il Ministero della Salute garantisce una vaccinazione gratuita e, soprattutto, la raccomanda caldamente alle categorie che oggi, merito anche dell’informazione diffusa da internet e televisione, sono note pressoché a tutti. Ma siamo del tutto certi di sapere chi sono i soggetti che dovrebbero ricorrere più tempestivamente al vaccino?

Influenza 2018: chi rischia di più

Infatti, non solo immunodepressi, bambini, pazienti affetti da complicanze a carico dell’apparato respiratorio o uomini e donne che hanno superato i sessanta il principale target per cui fare prevenzione. Quali altre categorie possono risentire di questa influenza che, è sempre bene ricordarlo, pòssono degenerare fino a portare il paziente in pericolo di vita? Particolare attenzione dovrebbe essere prestata dai soggetti affetti da diabete di tipo 1 o 2.

Gli studi hanno rilevato che in questi pazienti, il contagio influenzale innalza pericolosamente le probabilità che sia necessario il ricovero, il reparto di terapia intensiva, raddoppiando il rischio di perdere la vita. Non a caso, Sid e Amd, due delle società scientifiche incentrate sulla problematica, includono nelle linee guida indirizzate ai soggetti impegnati nella cura del diabete mellito proprio la vaccinazione anti-influenzale.

Del resto «Il problema è che quasi il 60% dei pazienti con diabete è ultra65enne,» spiegail presidente dell’Associazione Medici Diabetologi, Domenico Mannino. «Molto spesso con pluripatologia che, se conseguente al diabete è molto spesso di tipo cardiovascolare; quindi la presenza di difficoltà respiratorie legate all’influenza può portare a episodi di scompenso cardiovascolare; infarto; fino al rischio di morte prematura».

Sara Anzanello è morta dopo una malattia. La causa della morte

Influenza 2018: sintomi e contagio

200mila gli Italiani colpiti dai sintomi influenzali (o meglio, parainfluenzali); sbalzi di temperatura e instabilità meterologica hanno ragione della resistenza immunitaria, specie nei soggetti più deboli. Si possono verificare, allora, febbre, raffreddamento, tosse, mal di gola. E’ importante fare attenzione ai luoghi sovraffollati e chiusi, dove il virus influenzale  H3n2 è più facilmente veicolato e le possibilità di contagio aumentano considerevolmente.

CONTINUA A SEGUIRE TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK  E TWITTER

ISCRIVITI AL FORUM  PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO.

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: