pubblicato: sabato, 17 novembre, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: anticipata e precoci, età pensionabile sarà bloccata

Pensioni ultime notizie: anticipata e precoci, età pensionabile sarà bloccata

Pensioni ultime notizie: anticipata e precoci, età pensionabile sarà bloccata

Blocco età pensionabile per anticipata o precoci, cosa è previsto nel 2019


Età pensionabile bloccata per anticipata e precoci?

Sul fronte pensioni ultime notizie riportano le parole del sottosegretario al Welfare Claudio Durigon. Che ha parlato non solo di quando inizierà Quota 100, sancendo di fatto la prima finestra di uscita utile nel 2019. Ma ha anche riferito novità importanti sull’età pensionabile e l’aspettativa di vita. Insomma, novità importanti sul tema pensioni, monopolizzato da Quota 100, ma anche dall’attesa di conoscere tutti i dettagli della misura, dei quali ormai si parla da settimane, spesso in termini contraddittori.

Pensioni ultime notizie: Quota 100, ecco quando parte

A gennaio sono stati maturati 38 anni di contributi e si hanno 62 anni di età? Allora si avranno i requisiti per accedere a Quota 100 con la prima finestra utile, fissata ad aprile 2019. Lo ha detto il leghista Claudio Durigon, al termine di un convegno Cisl. Tutti i dettagli saranno invece resi noti a fine anno, come ha già ribadito di recente Luigi Di Maio in una recente diretta Facebook.

Durigon ha poi snocciolato numeri importanti. Ovvero quelli della platea di beneficiari che dovrebbero poter accedere alla nuova forma di pensione anticipata: 380 mila persone. Anche se il governo spera che gli uscenti siano di meno, anche per risparmiare sui 6,7 miliardi di euro previsti per il prossimo anno. Tra gli obiettivi principali di Quota 100, ripetuti più volte dagli esponenti della Lega, anche il turnover generazionale nel mondo del lavoro.

Quota 100, i vantaggi per pubblici e privati

Pensioni ultime notizie: età pensionabile sarà congelata

Novità importanti provengono anche da un altro fronte, che è quello dell’età pensionabile. Come ormai è ben noto, nel 2019 è previsto un aumento di 5 mesi per i requisiti di accesso alla pensione anticipata. Portando così a 43 anni e 3 mesi (1 anno in meno per le donne) i contributi richiesti nel 2019 per andare in pensione anticipata.

Mentre i requisiti anagrafici per l’accesso alla pensione di vecchiaia saranno invece fissati a 67 anni. Questo secondo il meccanismo che lega l’età pensionabile all’aspettativa di vita. Ma Claudio Durigon ha parlato anche di quest’aspetto in occasione della trasmissione “L’Aria che tira” su La 7. Andrebbe verso la conferma la notizia che vuole il blocco dell’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi nel 2019 per le pensioni anticipate e per i lavoratori precoci. Questi ultimi, infatti, anche nel 2019 potranno continuare andare in pensione a 41 anni, e non a 41 anni e 5 mesi come inizialmente previsto.

Diverso il discorso per la pensione di vecchiaia, il cui accesso resta ancorato all’aumento del requisito anagrafico, che nel 2019 sarà portato da 66 anni e 7 mesi a 67 anni.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: