pubblicato: sabato, 15 Dicembre, 2018

articolo scritto da:

Laurea e master di primo o secondo livello, cosa cambia e chi accede

Laurea isee universitario 18 Inps calcolo e documenti necessari, come farlo

Laurea e master di primo o secondo livello, cosa cambia e chi accede

Come funzionano i master universitari


Si sente spesso parlare di laurea e master di primo o secondo livello. Per coloro che sono già inseriti da tempo nell’ambiente universitario, le differenze possono risultare chiare, tuttavia per chi ha appena mosso i primi passi in questo mondo, è bene conoscere in cosa si differenziano e i prerequisiti necessari per accedervi.
È opportuno quindi fare chiarezza per comprendere al meglio le possibilità che offrono questi percorsi.

Cos’è la laurea di primo livello e chi può accedervi?

Il percorso universitario è composto da più livelli. Ogni livello ha le sue attività didattiche. L’impegno del corsista è misurato in Crediti Formativi Universitari (CFU).

La laurea di primo livello ha una durata di tre anni e corrisponde ad un percorso di formazione a cui si può accedere dopo la scuola superiore (diploma di liceo o istituti tecnici). Per il conseguimento del titolo è necessario raggiungere 180 CFU. Inoltre in molte università bisogna superare un test di ingresso per accedere alla laurea di primo livello.

Laurea di secondo livello

La laurea di secondo livello corrisponde ad un percorso di studio della durata di due anni.

Prerequisito per accedervi è la laurea di primo livello. Ilcorso mira infatti ad approfondire gli argomenti del settore prescelto. Anche in questo caso le attività formative vengono misurate in CFU che per completare il percorso devono essere pari a 120. Molto spesso è previsto il superamento di una prova d’ammissione per accedere alla laurea di secondo livello.

Le caratteristiche del master

Attualmente la formazione post universitaria è gestita sia da enti pubblici che privati.
La grande competitività, ha portato il master a divenire quasi un prerequisito essenziale per entrare nel mondo del lavoro. A seconda delle proprie inclinazioni, è possibile scegliere un determinato campo in cui approfondire gli studi.Una differenza che si può notare tra il master e la laurea è il fine cui mirano. Mentre la laurea ha come scopo principale soprattutto l’apprendimento di nozioni teoriche, il master mira a fare acquisire una formazione professionale   per poter accedere al mondo del lavoro. La caratteristica principale è  il suo valore teorico-pratico ottenuto attraverso corsi, workshop, lavori di gruppo, stage, tirocini e case study volti ad analizzare le concrete situazioni della vita aziendale. Di conseguenza i master sono frequentati anche da persone già inserite da tempo nel mondo del lavoro che desiderano progredire nella propria carriera.

I master di primo livello

Per accedere al master di primo livello è necessario avere una laurea di primo livello. Il percorso formativo si dedica all’acquisizione di conoscenze su temi di interesse lavorativo-professionale. Il master di primo livello di solito dura un anno e prevede l’acquisizione di un’attività didattica di 60 CFU per conseguire il titolo.

Il master di secondo livello

Prerequisito per iniziare un percorso volto al conseguimento di un master di secondo livello, è necessario aver conseguito una laurea di secondo livello.
I master di secondo livello, com’è facilmente intuibile, sono focalizzati al raggiungimento di un livello di approfondimento molto alto. Anche per il master di secondo livello la durata è solitamente di un anno e i crediti da raggiungere 60.

Il dottorato di Ricerca

Opzione alternativa al master di secondo livello è il dottorato che ha lo scopo di guidare lo studente al lavoro di ricercatore. Il percorso dura tre anni e prevede il conseguimento di 180 CFU.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: