pubblicato: lunedì, 10 Dic, 2018

articolo scritto da:

Canone Rai 2019: disdetta o esenzione senza raccomandata, si può fare

Canone Rai 2019 disdetta o esenzione senza raccomandata, si può fare

Canone Rai 2019: disdetta o esenzione senza raccomandata, si può fare

Disdetta canone Rai 2019: come funziona


Cosa fare per non pagare il Canone Rai? Intanto ricordiamo che si tratta di una tassa di possesso. Che significa? Che è tenuto al pagamento chiunque detenga un apparecchio, come la tv, atto o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive. Salvo gli specifici casi di esenzione che vedremo tra poco, il costo di 90 euro sarà addebitato con la fattura-bolletta dell’ energia elettrica in più rate. L’ efficacia della richiesta di esenzione o di disdetta è vincolata ad alcune scadenze che vedremo più avanti.

Canone Rai, i casi di esenzione

Alcune categorie di soggetti sono esentati dal pagamento del Canone. Chi sono? I soggetti con più di 75 anni e con reddito non superiore a 8.000 euro; gli agenti diplomatici. I funzionari e impiegati consolari, i funzionari di organismi internazionali e i militari con cittadinanza italiana e personale civile Nato non italiano e non residente in Italia.

Tutti gli altri dovranno inviare la dichiarazione sostitutiva che è possibile inviare online tramite il sito dell’ Agenzia delle Entrate. Se si invia la dichiarazione entro il 31 gennaio 2019 l’ esenzione varrà per l’ intero anno. In caso di invio tra febbraio e giugno l’ esenzione scatterà solo per il secondo semestre.

Importante precisare che il Canone Rai si paga solo una volta, a prescindere dal numero di apparecchi o di abitazioni.

Canone Rai, dal sito dell’ Agenzia delle Entrate 

Il modello della dichiarazione sostitutiva è disponibile sul sito dell’ Agenzia delle Entrate, dove è possibile leggere che “ i contribuenti titolari di un’utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che vogliono disdire l’abbonamento, in quanto non detengono più apparecchi televisivi in alcuna dimora (ad esempio perché li hanno ceduti), devono presentare la dichiarazione sostituiva di non detenzione compilando e inviando questo modello – pdf (Quadro A). Non è più prevista la disdetta dell’abbonamento richiedendo il suggellamento dell’apparecchio tv”.

Canone Rai, info utili

Infine è opportuno sottolineare che dichiarare il falso nella dichiarazione sostitutiva espone a responsabilità anche di natura penale. Si ricorda che, per poter legittimamente effettuare tale dichiarazione, è necessario che in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza elettrica sia detenuto un apparecchio tv da parte di alcun componente della famiglia anagrafica.

Oltre alla modalità online è possibile inviare la dichiarazione in forma cartacea. Come e dove? Mediante spedizione a mezzo del servizio postale al Sat – c.p.22 Torino – per plico raccomandato senza busta unitamente a copia di un valido documento di riconoscimento; in tal caso la dichiarazione si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: