pubblicato sabato, 19 Gennaio 2019

articolo scritto da

Dis coll Inps 2019: importo, requisiti e chi sono gli ammessi

Dis Coll Inps 2019 importo
Dis coll Inps 2019: importo, requisiti e chi sono gli ammessi

Requisiti Dis coll Inps 2019


La Dis Coll è quell’indennità di disoccupazione a cui hanno diritto i collaboratori coordinati e continuativi, i collaboratori a progetto e altre categorie di lavoratori specifiche. Il meccanismo è simile alla Naspi, nel senso che la durata e l’importo variano in base a quanto si è lavorato in qualità di collaboratore. Ma soprattutto perché tra i requisiti per la fruizione viene richiesta una evidente attività alla ricerca di una nuova occupazione, presso iscrizione al centro dell’impiego.


Avviata come misura sperimentale, la Dis Coll è stata prorogata per poi diventare strutturale a partire dal 1° luglio 2017, con alcune modifiche rispetto all’impianto originario. Tra le recenti modifiche vi è stata l’estensione ai soggetti beneficiari, con l’inclusione degli assegnisti e i dottorandi di ricerca con borsa di studio.

Dis Coll 2019: beneficiari e soggetti esclusi

Essendo diventata strutturale e dunque non necessitando più di proroga, la Dis Coll resterà in vigore anche per l’anno 2019. La fruizione di questa indennità di disoccupazione è consentita se si possiedono determinati requisiti.

Come scritto sulla guida dell’Inps, l’indennità Dis Coll spetta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, che hanno perso involontariamente il posto di lavoro e che sono iscritti esclusivamente alla Gestione Separata Inps. Inoltre dal 1° luglio 2018 sono ammessi alla Dis Coll anche gli assegnisti e i dottorandi di ricerca con borsa di studio.

Non sono ammessi alla fruizione della Dis Coll i seguenti soggetti.

  • Titolari di partita Iva;
  • Sindaci e amministratori;
  • Collaboratori titolari di pensione;
  • Revisori di società;
  • Associazioni ed enti con o senza personalità giuridica.

Dis Coll 2019: requisiti richiesti

Ecco i requisiti richiesti per ottenere il diritto a fruire dell’indennità di disoccupazione Dis Coll.

  • Essere iscritto esclusivamente alla Gestione Separata Inps;
  • Essere in stato di disoccupazione al momento della presentazione della domanda;
  • Avere minimo 3 mesi di contribuzione nel periodo compreso tra il 1° gennaio dell’anno civile precedente l’evento di disoccupazione e l’evento stesso;
  • Non essere titolare di pensione o assicurato presso altre forme pensionistiche obbligatorie.

Per l’accertamento del primo punto, come scrive l’Inps, sarà necessario verificare l’aliquota applicata per il calcolo della contribuzione alla Gestione Separata, che è del 34,23% (2/3 a carico del committente e 1/3 a carico del lavoratore).

Come per la Naspi, chi fa domanda di indennità Dis Coll dovrà presentare la Dichiarazione di Immediata Disponibilità presso Centro per l’Impiego. Dopo la domanda per l’indennità, infatti, il soggetto sarà tenuto a chiamare il Centro per l’Impiego stesso entro le 2 settimane seguenti.

Dis Coll 2019: importo e durata

Per calcolare l’indennità Dis Coll bisogna individuare il 75% del reddito medio mensile sotto una certa soglia rivalutata annualmente e che al momento ammonta a 1.208,15 euro. Sopra questa soglia e fino a massimo 1.314,30 euro, bisognerà aggiungere una maggiorazione del 25% della differenza tra il reddito medio mensile e la prima soglia reddituale. Il reddito medio mensile va calcolato dividendo l’imponibile contributivo per il numero di mesi in cui si sono ricevuti i contributi stessi. Come per la Naspi, anche la Dis Coll si riduce del 3% ogni mese a partire dal quarto mese di fruizione.

La Dis Coll ha una durata limitata nel tempo, che equivale alla metà dei mesi di contribuzione accreditati tra il 1° gennaio dell’anno precedente alla fine del rapporto e la cessazione dello stesso.

Si precisa che la Dis Coll è cumulabile con lo svolgimento dell’attività lavorativa, a patto che non venga superato il reddito di 8.000 euro (se lavoro parasubordinato) o 4.800 euro (se lavoro autonomo). In entrambi i casi l’indennità subirà una riduzione dell’80% rispetto al nuovo reddito.

Dis Coll 2019: domanda di presentazione

La domanda di presentazione per ottenere la Dis Coll va presentata esclusivamente in via telematica entro 68 giorni dalla data di termine del rapporto di collaborazione. Sarà possibile inoltre la domanda tramite apposito servizio online sul sito dell’Inps, tramite Contact Center o enti di patronato e intermediari dell’istituto.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: