pubblicato: giovedì, 13 Dic, 2018

articolo scritto da:

Aumento pensioni di inabilità 2019: importo da gennaio, a chi spetta

Aumento pensioni di inabilità 2019

Aumento pensioni di inabilità 2019: importo da gennaio, a chi spetta

Importo pensione di inabilità da gennaio, quanto si prende


Aumento pensioni di inabilità in arrivo per gli aventi diritto? La proposta è contenuta in un emendamento del Movimento 5 Stelle presentato in commissione Bilancio della Camera. L’obiettivo è elevare gli importi degli assegni riservati a tutti quei soggetti a cui è stata riconosciuta una totale incapacità di svolgere attività lavorativa. Dagli attuali 282,54 euro si salirebbe così a 500 euro al mese per 13 mensilità. Se la proposta dovesse concretizzarsi, gli aumenti scatterebbero immediatamente, a partire dal 1° gennaio 2019. Ecco le ultime novità a riguardo.

Aumento pensioni di inabilità da gennaio 2019?

La misura andrebbe a costare 1,35 miliardi di euro annui, secondo le stime dei pentastellati. E quando si parla di investimenti, viene subito da citare anche le eventuali coperture, che il M5S ha individuato in dei tagli lineari alle dotazioni delle missioni di spesa dei singoli ministeri. L’emendamento ha dunque la finalità di aumentare a 500 euro mensili (6.500 euro annui) gli assegni delle pensioni di inabilità per gli aventi requisiti. Questi corrispondono alla riconosciuta inabilità al 100% all’attività lavorativa, al versamento di un certo numero di contributi e a soglie reddituali da non oltrepassare.

Aumenti assegno di invalidità con pensione di vecchiaia, importo e requisiti

Aumento pensioni di inabilità: a chi spetta

Se dovesse essere accettato, l’aumento scatterebbe dal 1° gennaio 2019. Ricordiamo che la pensione di inabilità spetta ai lavoratori dipendenti, ai lavoratori autonomi e agli iscritti alla Gestione Separata che abbiano versato almeno 5 anni di contribuzione (260) di cui minimo 3 maturati nei 5 anni precedenti la presentazione della domanda. Tali beneficiari dovranno avere (nel 2018) tra 18 e 66 anni e 7 mesi di età ed essere residenti in Italia. Infine, bisognerà possedere un reddito annuo personale non superiore a 16.664,36 euro.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: