articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Certificato medico Inps: dipendenti pubblici, visite fiscali in aumento

Certificato malattia e visita fiscale Inps dopo le ferie. Cosa evitare?
Certificato medico Inps: dipendenti pubblici, visite fiscali in aumento

Certificato dipendenti pubblici Inps e visita fiscale


Pubblicato il nuovo rapporto del “Polo unico per la tutela della malattia“; l’ osservatorio dell’ Inps monitora a scadenze regolari le assenze per malattia dei lavoratori sia nel settore pubblico che nel settore privato. Dunque, stando a quanto riportato nel report, calano le assenze per malattia nel settore pubblico (-3,1%) mentre aumentano quelle nel settore privato (+6,8%) nel terzo trimestre (luglio-settembre) del 2018.

Certificato medico Inps: i dati sulle assenze per malattia

Dall’ Osservatorio Inps segnalano che l’ aumento delle assenze nel settore privato è trainato, soprattutto, dalle assenze al Sud (certificati in aumento del 7,9%); invece, il calo delle assenze nel settore pubblico è stato più consistente al Nord (-5,5%) che nel resto del paese. L’ ente ha poi precisato il numero di lavoratori dipendenti che hanno subito un controllo medico d’ ufficio: 2,8 milioni nel settore pubblico e 10,9 milioni in quello privato.

In generale, rispetto allo stesso periodo del 2017, stabile al 13% la quota di lavoratori del settore privato con almeno un giorno di malattia mentre, nel settore pubblico, la percentuale si è abbassata di un punto – dal 15% al 14% – nel settore pubblico. Inoltre, rispetto all’ anno scorso, nel settore privato rimane stabile il numero delle giornate di malattia in media per ciascun lavoratore (11,6); nel settore pubblico, sono 11,3 in media le giornata di malattia per lavoratore (l’ anno scorso erano 11,5).

Certificato medico Inps: i dati sulle visite fiscali

Sempre nel terzo trimestre 2018, l’ Inps ha svolto 129mila visite mediche nel settore privato e 84mila nel settore pubblico; in pratica, 119 visite su mille certificati nel pubblico e 52 nel privato. Guardando i dati, pare aumentata la probabilità di essere controllati nel pubblico: nel settembre 2017, mese di entrata in funzione del Polo unico, le visite si attestavano a 30 ogni 1000 certificati nel pubblico.

Ora, nel settore pubblico, solo il 20% delle visite è stata d’ufficio, quindi, la maggior parte è stata richiesta dal datore di lavoro. Idoneità riscontrata nel corso di 32 visite su 100 quando richieste dal datore di lavoro; invece, quando disposte d’ ufficio, idoneità riscontrata ogni 11 visite su 100. D’ altro canto, il 65% delle visite di controllo nel settore priva sono state disposte d’ufficio. Circa 300 mila all’ anno le visite mediche di controllo disposte d’ufficio per il settore privato su più o meno 12 milioni di certificati.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019