pubblicato: lunedì, 10 Dic, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 100, Durigon “Verifiche in corso”

Pensioni ultime notizie: Quota 100 Durigon

Pensioni ultime notizie: Quota 100, Durigon “Verifiche in corso”

Verifiche sulla Quota 100, parla Durigon


Pensioni: le ultime notizie riguardano Quota 100, misura intoccabile insieme al reddito di cittadinanza secondo i piani del governo. Una misura che dunque non rientrerà nel palinsesto dei ritocchini alla Manovra che Lega e M5S stanno studiando per accontentare Bruxelles. Il popolo italiano non sarà ostaggio di qualche decimale, ha ribadito Salvini; alla fine il muro contro muro non ci sarà.

Juncker, dopo l’incontro con il premier Conte, ha dichiarato di non avercela con l’Italia e anzi di voler attuare un dialogo continuo per colmare i vuoti creati dalle divergenze. La prima mossa da parte dell’Italia è stata fatta: togliere un po’ di risorse da Quota 100 e dal reddito di cittadinanza e metterle sugli investimenti, per progettare una prospettiva di crescita su base triennale.

Quota 100 ridotta ancora: spariti 5 miliardi

Pensioni ultime notizie: Quota 100 costerà di meno, parla Durigon

Il sottosegretario al Ministero del Lavoro Claudio Durigon ha ribadito al Corriere della Sera un concetto: Quota 100 non è in discussione. E anzi, costerà qualcosa di meno a quanto previsto. “Sono in corso verifiche. Stiamo ragionando e c’è un’analisi in corso per giungere a una valutazione definitiva sui conteggi. Poi non so se scriveremo 2,3% o altro. Ma sia chiara una cosa: Quota 100 e il reddito di cittadinanza, i due cardini della nostra Manovra, non saranno toccati”.

Alla fine, questi due cardini andranno a costare di meno. “Abbiamo evidenziato che le due misure che contraddistinguono la Legge di Bilancio costeranno meno del previsto, perciò ci sono più soldi per gli investimenti”. Come vuole Bruxelles, dunque, sarà proprio in quella direzione che verranno spostate le risorse, spiegando all’Europa le conseguenze sul piano della crescita. Mentre sul fronte della riforma pensioni, nonostante il costo, verrà ulteriormente spiegato che tale riforma “garantisce una possibilità ai giovani di accedere al mondo del lavoro”.

Quota 100: clausola di salvaguardia dal 2020

Pensioni ultime notizie: il nodo decimali

L’impressione generale è che alla fine quel 2,4% che sembrava intoccabile sarà rivisto al ribasso. Forse saranno tagliati 0,2 punti percentuali, forse 0,1. Quel che è certo è che dall’incontro tra Conte e Juncker è nata una maggiore elasticità per il governo italiano. Nonostante il leader leghista continui a ribadire che il popolo italiano non sarà ostaggio di uno zero virgola, alla fine qualche ritocco si farà proprio in quella direzione. “Non difendiamo i numerini, ma i cittadini”, dicono dal Movimento 5 Stelle. “Non ci sarà un muro contro muro sul deficit, su questo c’è sempre stato pieno dialogo e il presidente Conte ha tutta la nostra fiducia”. Quindi, i pentastellati confermano i due concetti chiave della Legge di Bilancio: “La cosa importante è che gli italiani trovino lavoro con il reddito di cittadinanza e vadano in pensione con Quota 100”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: