pubblicato venerdì, 18 Gennaio 2019

articolo scritto da

Bollette luce e gas: cambio mercato libero, messaggio Arera in arrivo

Bollette luce e gas: cambio mercato libero, messaggio Arera in arrivo
Bollette luce e gas: cambio mercato libero, messaggio Arera in arrivo

Messaggio Arera Mercato libero, cosa dice


Dal primo luglio 2020, per scegliere le proprie forniture energetiche, gli italiani potranno muoversi solo all’ interno del mercato libero. Il passaggio era previsto dal Decreto Bersani; in seguito, il termine del passaggio totale ha subito una proroga per effetto del Ddl Concorrenza. Ora, per diffondere tutte le informazioni necessarie ad orientarsi consapevolmente, l’Arera (Autorità per Energia, Reti e Ambiente) ha predisposto un messaggio che comparirà nelle bollette di tutti gli operatori del settore.


Bollette luce e gas: il messaggio di Arera

Questo, riportato di seguito, è il testo del messaggio informativo rivolto a tutti i consumatori: “ dal 1 luglio 2020, contratti di fornitura come il Suo, con prezzo aggiornato dall’ Arera, non saranno più disponibili. Può già oggi cambiare contratto o fornitore in maniera semplice e gratuita con la garanzia della continuità del servizio: verifichi le offerte disponibili nella Sua zona sul ” Portale Offerte”, dove può anche valutare proposte con condizioni contrattuali standard dell’ Autorità e prezzo libero (offerte Placet). Per maggiori informazioni, consulti il sito www.ilportaleofferte.it o chiami il numero verde 800 166 654″.

Bollette luce e gas: verso il mercato libero

In pratica, l’ autorità per l’ energia vuole assicurarsi che – nel passaggio al mercato libero  – i consumatori sappiano di poter valutare varie offerte ed eventualmente cambiare contratto. Per favorire la transizione, l’Arera mette a disposizione anche un portale – gratuito e indipendente – attraverso cui comparare le diverse proposte dei gestori.

D’ altra parte, dal primo luglio 2020, verrà abolito il servizio di maggior tutela che garantisce le forniture di energia a privati e piccole imprese che non sono ancora passate al mercato libero. Insomma, tra un anno e mezzo, tutti dovranno scegliere una nuova offerta; dato che gli operatori potranno scegliere i prezzi da applicare alle proprie tariffe, ogni consumatore ha diritto a scegliere quale gli convenga di più in base alle proprie esigenze. Detto ciò, non si spenderà un euro per cambiare il proprio contratto e non ci sarà alcuna interruzione nella fornitura di energia.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: