articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Elezioni 2019 Italia: europee, amministrative e regionali. Calendario date

Elezioni 2019 Italia: europee, amministrative e regionali. Calendario date
Elezioni 2019 Italia: europee, amministrative e regionali. Calendario date

Calendario elezioni 2019 italiane e dove si vota


L’anno appena terminato, il 2018, è stato molto importante dal punto di vista elettorale ma anche il 2019 ha in serbo tantissimi appuntamenti. Infatti, non ci saranno solo le Europee di maggio ma si terranno anche le elezioni amministrative – in circa 4 mila comuni – ed in 6 regioni si terranno le elezioni regionali.

Elezioni 2019 Italia: la tornata di amministrative

Le elezioni comunali si terranno tra il 15 aprile e il 15 giugno. Bisogna considerare la scadenza naturale del mandato degli organi cittadini eletti nel primo semestre 2014 e le elezioni anticipate dovute a vari motivi (come ad esempio i commissariamenti dei comuni). Al momento, sono 3.837 i comuni che andranno al voto, tuttavia, l’elenco è ancora provvisorio. Perché potrebbero aggiungersi i comuni i cui consigli verranno sciolti con DPR entro il prossimo 24 febbraio 2019.

Detto ciò, la tornata riguarderà 26 capoluoghi di provincia (con più di 100 mila abitanti: Bari, Bergamo, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì, Livorno, Modena, Perugia, Pescara, Prato, Reggio Emilia e Sassari). Di questi 5 sono anche capoluogo di regione (Bari, Campobasso, Firenze, Perugia, Potenza).

Elezioni 2019 Italia: si vota in 6 regioni

Come si diceva, nel 2019 si rinnoveranno anche gli organi regionali di Emilia Romagna, Calabria, Abruzzo, Sardegna, Basilicata e Piemonte. Per quanto riguarda le prime due le urne dovrebbero aprirsi non prima dell’autunno. A febbraio, rispettivamente il 24 e il 10, saranno chiamati ai seggi gli elettori sardi e abruzzesi. Invece, Basilicata e Piemonte dovrebbero compilare la scheda per le regionali insieme a quella per le Europee il prossimo 26 maggio 2019.

Tutte e 6 le regioni interessate dal voto sono governate dal centrosinistra. In Abruzzo potrebbe andare in scena un testa a testa tra 5 stelle e centrodestra, stessa cosa in Basilicata. Il centrodestra pare lanciato verso la vittoria in Calabria mentre il centrosinistra ha ancora qualche possibilità di mantenere il governo di Sardegna (con il sindaco di Cagliari Massimo Zedda) e Piemonte (con l’attuale Presidente Sergio Chiamparino). Interessante il duello tra Pd e Lega in Emilia Romagna: per il partito di Salvini portare a casa la regione “rossa” per eccellenza rappresenterebbe un risultato storico.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019