pubblicato domenica, 13 Gennaio 2019

articolo scritto da

Bollo auto 2019: pagamento senza reddito Isee, cambia qualcosa?

Bollo auto 2019 pagamento senza reddito Isee
Bollo auto 2019: pagamento senza reddito Isee, cambia qualcosa?

Reddito basso per bollo auto 2019


Spesso nel nostro Paese chi è senza reddito o percepisce un reddito annuo basso o comunque al di sotto di una certa soglia, va incontro ad agevolazioni di natura fiscale. Che possono riguardare anche delle esenzioni (ad esempio dal pagamento del ticket sanitario), previo possesso di requisiti che possono essere anagrafici, reddituali o legati allo stato di famiglia. Anche il pagamento del bollo auto potrebbe rientrare in questo regime di esenzioni? La risposta è negativa. Essendo il bollo auto una tassa sulla proprietà del veicolo (e quindi non sulla circolazione) e risultando il possedimento di un veicolo un indice di ricchezza contributiva, nessuno è esente dal suo pagamento. In poche parole, tutti i proprietari di un’auto sono tenuti al pagamento del relativo bollo.


Bollo auto 2019: i casi di esenzione

Fanno però eccezione alcune tipologie di contribuenti, i quali sono esentati dal pagamento del bollo auto. Esistono infatti dei particolari casi di esonero che però riguardano prevalentemente i soggetti invalidi titolari della Legge 104. Più nello specifico sono esentati dal pagamento del bollo auto le persone affette da disabilità mentale o psichica, così come i ciechi e sordi. Anche chi è affetto da disabilità che determina ridotte o impedite capacità motorie oppure una grave limitazione della capacità di deambulazione non è tenuto al pagamento di questa tassa.

Altro caso di esonero importante riguarda il tipo di veicolo. E più precisamente le auto storiche, con 30 anni di età alle loro spalle.

Essendo il bollo auto una imposta regionale, bisogna tuttavia consultare la normativa a riguardo applicata dalla Regione di riferimento. Alcune Regioni, infatti, hanno stabilito un’esenzione dal bollo auto anche per le auto ibride o elettriche. Il carattere temporale e la tipologia dell’esenzione stessa variano però da Regione a Regione.

Concludendo, non basta non avere un reddito o averlo sotto una certa soglia per non pagare il bollo auto.

Bollo auto: novità 2019

Nonostante ogni anno si parli di possibile cancellazione del bollo auto, la tassa meno amata dagli italiani è ancora là, più viva che mai. Invero, spesso si tratta di bufale vere e proprie che si affidano alla speranza dei contribuenti di vedere questa imposta sparire per sempre.

In realtà, parlando di cose concrete, si è parlato negli ultimi mesi dell’anno di una riforma del bollo auto, basata più sul tasso di inquinamento dei veicoli e sul consumo degli stessi. Ipotesi che però non è diventata realtà, dopo le proteste delle associazioni di settore, dei cittadini e di certa politica. Restano tuttavia gli incentivi per chi acquista auto pulite. Incentivi che, come scritto sopra, possono essere arricchiti ulteriormente da quelli previsti su base regionale relativamente all’esenzione del bollo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: