articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Geloni mani e piedi: rimedi naturali, sintomi e cura medicinali

geloni mani e piedi rimedi
Geloni mani e piedi: rimedi naturali, sintomi e cura medicinali

Rimedi naturali e farmaci geloni


I geloni sono dei rigonfiamenti della pelle che si verificano in particolar modo sulle estremità del corpo umano. Quindi mani, piedi, orecchie o naso. Tali gonfiori provocano prurito e dolore e possono essere di entità più o meno grave. Le cause che determinano i geloni sono da addursi alle basse temperature. Solitamente i geloni scompaiono nel giro di pochi giorni o settimane, ma nei casi più gravi è necessario ricorrere al medico o al pronto soccorso.

Geloni mani e piedi: sintomi, ecco quali sono

Come abbiamo scritto sopra, i geloni sono causati dall’esposizione alle basse temperature. Il primo sintomo che determina la comparsa dei geloni è una sensazione di prurito accompagnata a una di bruciore, che interessa le zone colpite. Il dolore iniziale, invece, rassomiglia a una serie di punture di spillo sulla zona interessata.

Altri sintomi dei geloni riguardano il gonfiore. La pelle interessata potrebbe dunque essere sottoposta a gonfiori e cambiare perfino colore, andando dal rosso al bianco, passando per il blu scuro. Altri sintomi, nei casi di maggiore intensità, riguardano la difficoltà di camminare o di muoversi, vista la rigidità delle articolazioni e dei muscoli. Se l’entità dei geloni risulta intensa e dunque grave, la superficie della pelle rischia di rompersi, causando effetti importanti, come ad esempio il crearsi di vesciche e piaghe, lesioni o infezioni.

Geloni mani e piedi: gravità e come curare

I geloni solitamente spariscono nel giro di pochi giorni o 1-2 settimane. Ma nei casi più gravi occorre l’assistenza del medico. Nel caso in cui compaiano i sintomi più gravi sopra descritti, oppure venga febbre alta o il dolore non si attenui, è estremamente consigliabile consultare un medico specialista. In casi di urgenza, qualora il medico sia impossibilitato a venire o risulti difficile contattare un’ambulanza, se i sintomi sono gravi e dunque si è arrivati al congelamento delle parti toccate dai geloni, è consigliabile spostarsi in un luogo più caldo (se si riesce a camminare) e procedere con un riscaldamento progressivo, senza esporre immediatamente la parte toccata allo sbalzo di temperatura. Un riscaldamento eccessivo della parte lesionata potrebbe infatti aggravare la situazione.

Nella fase post-riscaldamento è consigliabile fasciare la parte interessata con una benda pulita. È molto importante questa parte dell’igiene, poiché la componente lesionata è più facilmente soggetta a contrarre infezioni.

Burian Italia 2019: temperature, quando arriva e dove. Le previsioni

Geloni mani e piedi: prevenzione e rimedi naturali

Esistono anche dei rimedi naturali per alleviare il dolore provocato dai geloni e prevenirne la formazione. L’apporto di calore verso le parti interessate con massaggi circolari periodici migliorerà la circolazione del sangue. Anche sollevare piedi e mani e tenerli alzati, magari con l’apporto di un cuscino, permette una migliore circolazione del sangue.

Pagine Mediche riporta anche altri rimedi naturali per curare o prevenire la formazione di geloni (e qui non stiamo ovviamente parlando di casi gravi). La cipolla e l’aglio, oltre che ottimi elementi per condire i nostri piatti, hanno infatti proprietà antinfiammatorie e antisettiche. Strofinarli sulla parte interessata contribuirà a migliorare la circolazione del sangue, ma anche a ridurre prurito, gonfiore ed eventuale dolore. La raccomandazione è ovviamente quella di non usare questi rimedi in caso di ferite aperte o sulle screpolature.

Al di là dei rimedi naturali, è necessario attuare una politica di prevenzione, soprattutto quei soggetti troppo esposti alle basse temperature per motivi di lavoro o altro. Quando possibile, infatti, è necessario non esporsi troppo al freddo o in ogni caso tenere ben protette le estremità con tessuti e indumenti adatti. Un cappello che protegga le orecchie, calzettoni o guanti spessi, nonché indumenti che tengono al caldo dovrebbero essere le prime accortezze quando ci si muove, si lavora o si vive in luoghi freddi dove le temperature scendono al di sotto dello 0. Infine, attenzione a fumo e alcool. Sigarette e bevande alcoliche potrebbero infatti accelerare le conseguenze negative portate dal freddo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 15 Febbraio 2019