articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Riscatto laurea Inps 2019: detrazioni fiscali e costo. Il nuovo sconto

Riscatto laurea Inps 2019: detrazioni fiscali e costo. Il nuovo sconto
Riscatto laurea Inps 2019: detrazioni fiscali e costo. Il nuovo sconto

Riscatto laurea 2019, costo e detrazioni


Nello stesso decreto attuativo che conterrà Quota 100 e Reddito di cittadinanza potrebbe trovare spazio anche una misura riguardante le nuove modalità per il riscatto della laurea.

Riscatto laurea Inps: come si fa adesso

Attualmente, il percorso universitario tra Laurea e Laurea Magistrale è di almeno 5 anni. Un arco di tempo non trascurabile considerando la possibilità di vederselo convalidato ai fini del conseguimento dei contributi necessari ad andare in pensione. Detto ciò, cosa prevede in questo momento l’ordinamento italiano rispetto al riscatto della laurea? In pratica, è possibile trasformare gli anni passati sui libri – ma non quelli da fuori corso – in anni di contribuzione pagando una certa somma. Fondamentale, però, che gli anni per il quale si chiede il riscatto non siano già coperti fa contribuzione obbligatoria o figurativa.

Per quanto riguarda i costi è bene sottolineare che non esiste un importo fisso. Infatti, il calcolo viene effettuato dall’Inps in base alla retribuzione media pensionabile in riferimento alla data della richiesta di riscatto, alla durata del periodo che si intende riscattare, oltre che dall’età e dal sesso di chi fa domanda. Una volta determinato l’importo, si potrà effettuare il pagamento in un’unica soluzione o in 120 rate mensili (senza interessi).

Riscatto laurea Inps: come potrebbe cambiare

Ora, secondo quanto riferiscono alcune testate, il governo starebbe pensando di modificare il meccanismo del riscatto degli anni universitari. In breve, potrebbe essere introdotta la possibilità di riscattare la laurea con uno sconto del 50% in forma di detrazione dalle imposte. Tale opzione sarebbe a disposizione di chi ha meno di 40 anni e ha iniziato a lavorare dopo il 1996. In sostanza, è lo stesso meccanismo – la possibilità di detrarre il 50% dei costi dalle imposte – previsto per mettere in campo la cosiddetta “pace contributiva”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER
PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 21 Marzo 2019