articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Modello Certificazione Unica 2019 e istruzioni cu ex cud in pdf

Modello Certificazione Unica 2019 e istruzioni cu ex cud in pdf
Modello Certificazione Unica 2019 e istruzioni cu ex cud in pdf

Cu 2019, modello pdf gratis da scaricare


L’Agenzia delle Entrate ha reso accessibili e scaricabili tramite il proprio sito una serie di documenti contenenti tutte le istruzioni di riferimento per fare fronte alle incombenze di natura fiscale. Qui è possibile scaricare la versione integrale del documento dell’Agenzia delle Entrate con “Istruzioni per la compilazione” Certificazione Unica 2019 Periodo d’Imposta 2018.

Modello Certificazione Unica 2019, le novità del modello disponibile su sito AdE

L’annuncio è arrivato dalla stessa Agenzia delle Entrate lo scorso 15 gennaio. In un comunicato stampa ha annunciato “Disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate i modelli 2019 delle dichiarazioni 730, Certificazione unica, Iva, Iva 74 bis, 770, e Cupe, con le relative istruzioni”. Tra le novità pubblicizzate una riguardante proprio la Certificazione unica. “apre al credito Inps relativo all’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (c.d. A.P.E.)”.

Infatti nella nuova certificazione unica 2019 “sono stati inseriti alcuni campi per l’indicazione del credito riconosciuto dall’Inps a fronte del pagamento degli interessi e del premio sul rischio di premorienza maturati sull’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (c.d. A.P.E.) previsto dalla legge n. 232/2016”.

E non è tutto. Perché “nel modello è stata inoltre introdotta una nuova sezione per individuare alcune tipologie reddituali per le quali è previsto un inquadramento fiscale diverso rispetto a quello previdenziale”.

Modello Certificazione Unica 2019, scadenze e altre info utili

Le istruzioni affrontano il tema delle scadenze. Per il periodo d’imposta 2018, i sostituti d’imposta devono trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo, le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi, da rilasciare al percipiente entro il 31 marzo. E sempre in premessa l’AdE ricorda che il flusso telematico da inviare all’Agenzia si compone di: Frontespizio, Quadro CT e Certificazione Unica 2019.

Quest’ultima è quella che riguarda e riporta i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati fiscali relativi alle certificazioni dei redditi relativi alle locazioni brevi.

Successivamente la terza e ultima scadenza da tenere presente per l’anno 2019 è il 31 ottobre. La data di scadenza posticipata rispetto alle due di marzo citate è relativa alla trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata e può appunto avvenire entro il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770).

Modello Certificazione Unica 2019, AdE su modalità di presentazione

In conclusione ribadiamo quanto specificato dall’Agenzia delle Entrate a proposito delle modalità di presentazione (qui un altro nostro articolo con informazioni utili su CU). Ovvero che il flusso deve essere presentato esclusivamente per via telematica e può essere trasmesso:
a) direttamente dal soggetto tenuto ad effettuare la comunicazione;
b) tramite un intermediario abilitato ai sensi dell’art. 3, comma 3, del D.P.R.22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019