articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Documenti successione Agenzia Entrate 2019: elenco richiesti e guida

Documenti successione Agenzia Entrate 2019, elenco richiesti e guida
Documenti successione Agenzia Entrate 2019: elenco richiesti e guida

Dichiarazione di successione, i documenti utili


La dichiarazione di successione è un atto avente valore legale, che entra in gioco laddove c’è una eredità da suddividere tra gli aventi diritto. Vediamo di seguito quali documenti sono necessari al fine di adempiere all’obbligo di consegna di essi presso l’Agenzie delle Entrate.

Documenti di successione: quali sono i soggetti obbligati e qual è la finalità

Abbiamo già parlato qui della successione e delle tematiche che essa comprende. Ora facciamo chiarezza circa i documenti che debbono essere presentati allo Stato, al fine di adempiere all’obbligo di rendere conoscibili al fisco quali sono i beni caduti in successione e quali sono i soggetti passivi di imposta nell’ambito della successione stessa. Per legge, sono tenuti alla presentazioni dei documenti di successione, una varietà di soggetti tra cui è opportuno menzionare: gli eredi e i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali; gli amministratori dell’eredità; i curatori delle eredità giacenti. Il mancato rispetto dell’obbligo delle suddette comunicazioni comporta sanzioni amministrative e questioni che saranno scoperte dagli interessati solo successivamente. Tra queste, l’impossibilità di vendere gli immobili ereditati.

Documenti successione: quali sono i più rilevanti e quali modalità

Dicevamo della lunghezza dell’elenco dei documenti di successione da consegnare. Vediamolo in sintesi: anzitutto occorre l’autocertificato di morte del de cuius e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la situazione di famiglia originaria del de cuius (in carta semplice). Occorrono poi, ovviamente, le fotocopie dei codici fiscali e delle carte di identità del defunto e degli aventi diritto all’eredità; serve inoltre il testamento (se si tratta di successione di tipo testamentario). Tra i documenti necessari, anche quelli indicanti le residenze del defunto e degli eredi e gli atti di acquisto terreni e fabbricati; nonché gli atti di donazione stipulati in vita dal de cuius e atti di vendita stipulati negli ultimi sei mesi di vita.

Circa le modalità da utilizzare, è necessario fare riferimento al modulo predisposto dall’Agenzia delle Entrate, da ritirare negli uffici o compilabile online. Esso va poi consegnato – insieme ai suddetti documenti di successione – nell’ufficio, nella cui circoscrizione era fissata l’ultima residenza del defunto. Se il defunto non aveva residenza nello Stato italiano, e non si conosce l’ultima residenza italiana del defunto, la denuncia va presentata all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate di “ROMA 6″, in Via Canton 20 – CAP 00144 Roma.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 22 Marzo 2019