articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Visita fiscale Inps: ricorso contro decurtazione, si può fare

Visita fiscale Inps ricorso contro decurtazione
Visita fiscale Inps: ricorso contro decurtazione, si può fare

Ricorso esito visita fiscale


L’assenza dal lavoro di un dipendente pubblico o privato a causa di una malattia può far scattare la visita fiscale Inps. Quest’ultima è predisposta dallo stesso Istituto, ma può anche essere richiesta dal datore di lavoro privato (a pagamento). Uno dei principi fondamentali della visita fiscale Inps resta la reperibilità fiscale. Ovvero le fasce orarie da rispettare e in cui farsi trovare in casa in attesa dell’eventuale arrivo del medico fiscale. Queste fasce di reperibilità sono diverse per pubblici e privati. Riepiloghiamole:

  • Lavoratori dipendenti pubblici: ore 9:00-12:00; 15:00-18:00.
  • Lavoratori dipendenti privati: ore 10.00-12:00; 17:00-19:00.

L’Inps ha pubblicato una guida ufficiale per i dipendenti che abbiamo approfondito in questo articolo, dove potrete trovare anche il link.

Visita fiscale Inps: come farsi trovare reperibile

In tale guida si fa specifico riferimento al rispetto delle fasce orarie di reperibilità per le visite mediche di controllo. Rispetto che deve valere anche nei giorni festivi, di sabato e domenica. Inoltre è richiesto di accertarsi che sul campanello del proprio domicilio di reperibilità sia indicato il proprio nome. E, più in generale, di fare in modo che sia tutto disposto in modo che il medico fiscale sia agevolato e non riscontri problemi o difficoltà nel trovare il paziente da sottoporre a visita. Ad esempio, indicare Via Mario Rossi, quando in realtà è vicolo Mario Rossi, potrebbe essere una causa che porterà il medico fiscale a definire irreperibile il lavoratore, con le conseguenti sanzioni previste. Anche stare sotto la doccia e non sentire il campanello non può essere considerata una scusante valida.

Assenza visita fiscale Inps: cosa succede

Come accennato sopra, l’assenza alla visita fiscale Inps può essere anche determinata da errori “di distrazione”, come ad esempio il trovarsi sotto la doccia e non sentire. Poco importa, perché a valere sarà comunque il verbale del medico fiscale. In ogni caso, nell’eventualità risultiamo assenti in occasione della visita di controllo, il medico lascerà un avviso in cui si invita a presentarsi in una data specifica presso gli ambulatori della struttura territoriale Inps di competenza. Se in quella data si è ripresa l’attività lavorativa, non sarà necessario sottoporsi alla visita ambulatoriale, ma bisognerà darne tempestiva comunicazione alla stessa struttura Inps. In tutti i casi, specifica l’Inps, bisognerà presentare idoneo giustificativo per l’assenza alla visita fiscale Inps. Altrimenti si incorrerà nelle conseguenze sanzionatorie pecuniarie e disciplinari.

Visita fiscale Inps: sanzioni

La mancata reperibilità senza idonea giustificazione porterà a una decurtazione del 100% dell’indennità di malattia per i primi 10 giorni di assenza. In caso di mancata presenza alla convocazione, l’indennità sarà ridotta del 50% per il restante periodo di malattia. Se il comportamento del lavoratore è poco professionale (ad esempio malattia inesistente) o recidivo (nella mancata reperibilità) il lavoratore potrà andare incontro al licenziamento per giusta causa.

Solo se la visita fiscale è effettuata in orari coincidenti con visite o accertamenti specialistici, o ancora con situazioni di urgenza documentate che hanno costretto il lavoratore ad assentarsi, non sono previste tali sanzioni.

Visita fiscale Inps: ricorso contro le sanzioni, possibile?

Come facilmente intuibile da quanto riportato sopra, fare ricorso contro le sanzioni previste è possibile solo nei casi in cui si sia portato un idoneo giustificativo per la propria assenza ma la decurtazione sia avvenuta ugualmente. Si tratta però di un caso più unico che raro. In ogni caso le istruzioni sulla reperibilità fiscale sono ben specificate sulla guida ufficiale dell’Inps. Per eventuali altri tipi di ricorso, seppur possibili, difficile averla vinta. Per questo motivo è consigliabile chiedere la consulenza legale di un professionista, che valuterà il singolo caso e proporrà la migliore soluzione per un eventuale ricorso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 22 Marzo 2019