articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Visita fiscale Inps: malattia figlio dipendenti pubblici, come stare a casa

Visita fiscale Inps malattia figlio
Visita fiscale Inps: malattia figlio dipendenti pubblici, come stare a casa

Figlio malato e visita fiscale


La visita fiscale Inps è una visita medica di controllo che spetta ai lavoratori dipendenti pubblici e privati che si assentano dal lavoro causa malattia. La domanda legittima che ci si pone è la seguente. Si è soggetti a visita fiscale anche se non si va a lavoro perché si fruisce del congedo per malattia del figlio? Ovvero, quando il figlio è malato e il lavoratore dipendente – sia pubblico sia privato – ha la possibilità di fruire il diritto di assentarsi per accudire il figlio malato? La risposta è molto semplice, ma prima di fornirla, andiamo a fare un breve riepilogo informativo su cosa si intende per congedo per malattia del figlio.

Visita fiscale Inps: congedo malattia figlio, si può stare a casa?

Se un figlio è malato, non si hanno parenti vicini che possono accudirlo ed entrambi i genitori lavorano, che fare a parte mettersi le mani tra i capelli? Assentarsi dal posto di lavoro, può essere la risposta. Ed effettivamente lo sé. Se si è un lavoratore dipendente pubblico o privato si può fruire di un particolare tipo di congedo.

Visita fiscale Inps: congedo malattia figlio, cosa dice la Legge

Questo è istituito dal Decreto Legislativo n. 151/2001, all’articolo 47, in cui si legge quanto segue.

  • Entrambi i genitori, alternativamente, hanno diritto di astenersi dal lavoro per periodi corrispondenti alle malattie di ciascun figlio di età non superiore a 3 anni.
  • Ciascun genitore, alternativamente, ha altresì diritto di astenersi dal lavoro, nel limite di 5 giorni lavorativi all’anno, per le malattie di ogni figlio di età compresa fra i 3 e gli 8 anni.
  • La certificazione di malattia necessaria al genitore per fruire dei congedi è inviata per via telematica direttamente dal medico curante del SSN o con esso convenzionato all’Inps, utilizzando il sistema di trasmissione delle certificazioni di malattia. E dall’Inps è immediatamente inoltrata al datore di lavoro interessato (DL n. 179/12).
  • La malattia del bambino che dia luogo a ricovero ospedaliero interrompe a richiesta del genitore il decorso delle ferie in godimento per i periodi di congedo per malattia del figlio.
  • Ai congedi non si applicano le disposizioni sul controllo della malattia del lavoratore.
  • Il congedo spetta al genitore richiedente anche qualora l’altro genitore non ne abbia diritto.

Visita fiscale Inps: congedo malattia figlio, differenze pubblici-privati

Una importante differenza tra i dipendenti pubblici e privati che fruiscono di questo tipo di congedo si trova sul lato economico. Infatti, i dipendenti del settore privato, durante i periodi di assenza per congedo relativo alla malattia del figlio, non percepiscono lo stipendio, ma vengono loro riconosciuti solamente i contributi figurativi al 100%. Al contrario, i dipendenti del settore pubblico ricevono durante le assenze il 100% dello stipendio, oltre ai contributi figurativi, ma solo fino al terzo anno di vita del bambino.

Congedo per malattia figlio: si è soggetti alla visita fiscale Inps

I più attenti avranno già letto la risposta alla domanda che titola questo paragrafo. Il quinto punto dell’articolo 47 del Dlgs n. 151/2001 che abbiamo citato sopra stabilisce infatti che a questo tipo di congedo “non si applicano le disposizioni sul controllo della malattia del lavoratore”. Pertanto, qualora il lavoratore non si rechi al lavoro perché fruisce del congedo per malattia del figlio, non sarà soggetto alla visita fiscale Inps. E dunque non sarà obbligato a rispettare le fasce orarie di reperibilità.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 21 Marzo 2019