articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Bolletta luce e gas insieme 2019: quando arrivano e come evitare

Bolletta luce e gas insieme 2019
Bolletta luce e gas insieme 2019: quando arrivano e come evitare

Bollette luce e gas stessa fattura


Un tempo la bolletta luce e quella del gas arrivavano a fasi alterne: un mese sì e un mese no, per alleggerire il conto da pagare. Negli ultimi tempi, tuttavia, entrambe le bollette arrivano nello stesso periodo, con la diretta conseguenza che il contribuente si trova a pagare tutto in un solo momento, con effetti piuttosto pesanti sui risparmi personali (per almeno 6 mesi l’anno). Sono giunte diverse segnalazioni al riguardo e sulla questione ha approfondito anche Il Salvagente. Un utente infatti ha scritto affermando di aver fatto presente la cosa all’azienda, senza però farne il nome. E che come risposta aveva ricevuto che si trattava di nuove disposizioni.

Bolletta luce e gas insieme: perché?

La responsabile utenze dell’associazione Konsumer Italia, Valentina Masciari, interpellata dal sito specializzato nella tutela dei consumatori, ha cercato di chiarire alcuni aspetti della questione. “Se si tratta di nuove sottoscrizioni”, si legge, “tale modalità di fatturazione deve essere indicata nelle condizioni contrattuali e il cliente reso consapevole; ci sono poi anche società che nel caso di sottoscrizione delle due forniture, gas e luce, prevedono sconti aggiuntivi per il cliente”.

In conclusione, qualora le “nuove disposizioni” siano il risultato di una variazione con contratto in corso, e più nel dettaglio di una modifica unilaterale (ovvero senza aver informato opportunamente il cliente), il cliente può scegliere un fornitore diverso e prestare maggiore attenzione al contratto e alle tempistiche di fatturazione di entrambe le bollette.

Bolletta luce e gas 2019: come risparmiare

Intanto l’Osservatorio sull’energia di Facile.it ha stimato che nel 2018 le famiglie italiane hanno speso (in media) circa 1.200 euro in bollette di luce e gas. Praticamente uno stipendio annuo se ne va in energia elettrica e gas. Il campione analizzato è composto da 63 mila contratti e la spesa è così suddivisa:

  • Energia elettrica: 417 euro;
  • Gas: 762 euro.

Il consiglio della Responsabile Energia del sito di comparazione, Silvia Rossi, è quello di guardare al mercato libero. “Cambiare regime può consentire di ridurre sensibilmente il costo delle utenze domestiche con un risparmio che può arrivare al 25% per l’energia elettrica e al 15% per quanto riguarda il gas”. Non è un caso che nel 2019 saranno circa 17 milioni i consumatori che cambieranno fornitore per cercare la migliore soluzione di risparmio, stando a un’indagine condotta da mUp Research per il sito.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 15 Febbraio 2019