articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Bonus casa, ristrutturazione e mobili 2019: requisiti e guide aggiornate

Bonus casa, ristrutturazione e mobili 2019: requisiti e guide aggiornate
Bonus casa, ristrutturazione e mobili 2019: requisiti e guide aggiornate

Guida bonus rinnovata, le novità


In questi giorni, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le guide relative alle condizioni per usufruire dei vari bonus a disposizione dei contribuenti per le ristrutturazioni. Quindi, l’AdE ha chiarito anche gli adempimenti richiesti e procedure da seguire per richiedere le agevolazioni.

Bonus casa: ristrutturazioni e risparmio energetico

Nello specifico, le indicazioni dell’Agenzia si sono rese necessarie in seguito alle novità contenute nell’ultima manovra finanziaria. Dunque, per tutto il 2019, si potrà portare in detrazione il 50% delle spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie. Il tetto massimo è di 96 mila euro per ciascuna unità immobiliare. Tuttavia, dal primo gennaio 2020, a meno di eventuali proroghe, la detrazione tornerà a essere del 36% per un tetto di spesa massimo pari a 48 mila euro.

Sempre per effetto dell’ultima legge finanziaria, coperti da detrazioni al 65% – con limite di spesa variabile a seconda dell’intervento – i lavori volti alla riqualificazione energetica degli edifici. Detto ciò, per alcuni interventi l’aliquota è stata ridotta al 50%. Tra questi, l’acquisto e la posa di finestre e schermature solari. Per gli interventi di riduzione del rischio sismico, invece, l’aliquota arriva all’80% (una classe in meno) o, addirittura, dell’85% se la riduzione è di due o più classi di rischio sismico.

Bonus casa: detrazioni per mobili ed elettrodomestici

Se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici (almeno di classe A+) è possibile usufruire di importanti agevolazioni fiscali. La detrazione, in tal caso, è del 50% fino a un tetto di spesa massimo pari a 10 mila euro.

Per avere diritto alle detrazioni, il contribuente è obbligato a dare comunicazione all’Enea entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori. Per gli interventi terminati tra il primo gennaio 2018 e il 21 novembre 2018, la scadenza per l’invio della documentazione è fissato al 21 febbraio 2019. Anche nel caso di acquisto di elettrodomestici è obbligatoria la comunicazione all’Enea.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019