articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Pensioni novità 2019: conguaglio, ricalcolo e taglio assegni. Il calendario

Pensioni novità 2019 conguaglio, ricalcolo e taglio assegni. Il calendario ok
Pensioni novità 2019: conguaglio, ricalcolo e taglio assegni. Il calendario

Calendario e date da ricordare


Pensioni novità 2019: da aprile inizia un calendario interessante sul fronte previdenziale. Sarà il primo mese in cui riceveranno l’assegno i lavoratori che hanno fatto richiesta di accesso alla pensione anticipata avendo i requisiti di Quota 100. Ricordiamo che Quota 100 prevede un doppio requisito di accesso: età minima 62 anni e almeno 38 anni di contributi versati.

Pensioni novità 2019, perequazione da aprile

Come vedremo più avanti, secondo quanto dichiarato dal Direttore Generale Gabriella Di Michele, sono parecchie migliaia i lavoratori la cui domanda è stata accolta dall’Inps. Ma aprile sarà anche la prima mensilità in cui l’Inps applicherà il nuovo calcolo secondo quanto previsto dalla legge di Bilancio 2019 in riferimento alla perequazione che ha come obiettivo la tutela del potere d’acquisto dei pensionati.

A tal proposito l’alto dirigente Inps ha dichiarato che da aprile le pensioni saranno adeguate alla nuova perequazione per il recupero dell’inflazione.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensioni novità 2019, conguaglio

Proprio il conguaglio degli assegni pensionistici dei primi tre mesi dell’anno 2019 erogati applicando il calcolo della perequazione non ancora aggiornato è diventato oggetto di polemica. Dalle opposizioni, in particolare per voce del PD, si è fatto notare che lo slittamento del conguaglio ancora da confermare da maggio a giugno potrebbe essere stata la conseguenza di una richiesta dal Governo all’Inps per non interferire col calendario elettorale vista la scadenza fissata a fine maggio delle elezioni europee.

Pensioni novità 2019, numeri Quota 100

Chi ha fatto richiesta di andare in pensione in base a Quota 100? Secondo quanto riportato dal Direttore generale Inps sono stati in prevalenza i lavoratori dipendenti per un totale di circa 70 mila persone. A cui sommare poco più di 16 mila tra commercianti e artigiani. Ed infine 1700 coltivatori diretti.

Le pensioni che l’Inps verserà da aprile 2019 in base al meccanismo di Quota 100 saranno all’incirca 25 mila. Mentre 5 mila sono state le domande sinora respinte. L’Istituto è al lavoro per esaminare le altre richieste ricevute di accesso alla pensione anticipata. Nelle prossime settimane daremo ulteriori aggiornamenti su richieste inviate all’Inps e sul loro esito. Così come vi daremo dettagli utili relativi sia al conguaglio che alle cosiddette pensioni d’oro.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019