articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Visita fiscale Inps: aumento medici fiscali in vista. Cosa cambia

Visita fiscale Inps aumento medici
Visita fiscale Inps: aumento medici fiscali in vista. Cosa cambia

Aumento numero medici fiscali 2019


La visita fiscale Inps è quel meccanismo necessario all’accertamento delle condizioni di salute dei lavoratori. Nonché uno strumento di monitoraggio anti-furbetti. Aiutato inizialmente dalla tecnologia di un algoritmo in grado di scoprire, per l’appunto, i più furbi, l’Inps non ha mai negato di avere pochi medici fiscali a disposizione a fronte della “domanda” di controlli fiscali da effettuare. È dunque previsto un piano di ampliamento della rete di medici fiscali a breve, considerando anche che l’ultimo concorso è stato svolto circa 30 anni fa.

Visita fiscale Inps: più medici fiscali in arrivo

In occasione della conferenza stampa incentrata sulla sindrome di Williams, malattia rara rientrata di recente tra le cause di invalidità civile e handicap e valutata da apposite commissioni mediche, il presidente dell’Istituto Pasquale Tridico e la direttrice generale Gabriella Di Michele hanno reso noto che presto la rete di medici fiscali subirà un ampliamento. Il nuovo programma di assunzioni diventa una necessità, vista l’esiguità del personale. “È necessario assumere 8-900 medici legali”, ha fatto sapere Tridico. Ricordando poi come l’ultimo concorso si sia svolto “trent’anni fa”, mentre oggi all’Inps “sono rimasti non più di 450 medici, per lo più in età avanzata”.

Ciò porta all’urgenza di ottimizzare i compiti di controllo e accertamento delle invalidità. Per questo motivo l’Inps “è costretto a servirsi di circa 1.100 medici privati convenzionati, più un altro migliaio per le visite fiscali di controllo”.

Visita fiscale Inps: cosa è cambiato con il Polo Unico

Il Polo Unico per le visite fiscali è entrato in vigore il 1° settembre 2017. Da questa data l’Inps ha competenza esclusiva sulle visite mediche di controlli, effettuate sia d’ufficio sia su richiesta dei datori di lavoro. Questi ultimi, pubblici e privati, possono infatti richiedere la visita di controllo tramite apposito servizio online sul portale dell’Inps. A questo si accede tramite proprie credenziali, una volta ottenuta l’abilitazione. Sempre tramite lo stesso servizio sarà possibile consultare lo stato delle richieste inoltrare e l’esito degli accertamenti medico-legali.

Con il futuro ampliamento di organico dei medici fiscali, è possibile quindi che anche il numero delle visite fiscali aumenti di conseguenza.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019