articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 15 aprile 2019

Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 14 gennaio 2019
Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 15 aprile 2019

Diamo puntualmente conto dei sondaggi elettorali che ogni settimana i vari istituti producono. E lo facciamo confrontando le tendenze ed i numeri dei singoli studi. Ognuno può così confrontare il valore dei partiti osservando come cambia la percentuale da un sondaggio all’altro.

In questa rubrica però, come ogni settimana, cerchiamo, con la collaborazione di Vincenzo Ruocco, di tracciare l’andamento dei sondaggi elettorali che si distaccano dagli altri per vedere successivamente chi ci aveva visto giusto. E anche per cercare di comprendere quali istituti fiutano, prima degli altri, i cambiamenti di umore dell’elettorato.

Sondaggi elettorali, per Winpoll la Lega arriva al 35,7%

La scorsa settimana si trattava di IPSOS, in questa tocca a Winpoll rappresentare il più importante minority report tra gli istituti di sondaggio. E anche in questo caso riguarda un valore record raggiunto dalla Lega, piuttosto lontano dalla media del 32,6%. Secondo Winpoll infatti il partito di Salvini giungerebbe al 35,7%.

È un valore di tre punti maggiore di quello attribuito alla Lega dagli altri istituti che hanno condotto sondaggi la scorsa settimana. E che vedono invece una fase di stasi del partito

sondaggi elettorali winpoll

Intorno al Movimento 5 Stelle ci sono variazioni minori.

Si va dal 20% di Noto al 22,6% di Termomemtro Politico. Per ora il partito di Di Maio pare avere fermato il proprio calo a un livello che rappresenta una sorta di zoccolo duro, e che però lo mette in competizione con il PD, che potrebbe superarlo alle europee

Sondaggi elettorali, i minority report sui partiti di opposizione

Tecnè continua a dimostrarsi molto generoso con Forza Italia. Che in media ha ormai raggiunto il 10%, ma il 12,5% attribuitole dall’istituto sa proprio di minority report. La media viene sorpassata del 2,5%. E gli altri sondaggisti si tengono più vicini al 10% di Tecnè, anche SWG, che è il più negativo per il partito di Berlusconi, con il suo 8,9%

Sondaggi elettorali Tecnè: Lega stabile, il M5S stacca il Pd

Il PD oscilla tra il 20% di Tecnè e il 22,1% di SWG, intorno a una media del 21,2% ancora inferiore a quella del Movimento 5 Stelle.

In proporzione alle dimensioni ci sono più discrepanze nelle stime su Fratelli d’italia, che Noto e Termometro Politico stimano arrivare al 5,5% e 5,6% rispettivamente. Mentre Winpoll scende al 4,3%. Si tratta di risultati comunque ottimi per il partito di Giorgia Meloni.

Molta più omogeneità nelle intenzioni di voto per +Europa. In questo caso si oscilla solo tra il 2,8% di Winpoll e il 3,1% di SWG.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 15 Aprile 2019