18/06/2019

Inno maturità 2019: Maturandi di Lorenzo Baglioni, testo e significato

autore: Daniele Sforza
Inno Maturità 2019 Maturandi
Inno maturità 2019: Maturandi di Lorenzo Baglioni, testo e significato

Si chiama Maturandi ed è l’inno Maturità 2019: la canzone di Lorenzo Baglioni, in collaborazione con il portale Studenti.it, è il nuovo manifesto musicale dell’Esame di Stato di quest’anno. La canzone è uscita venerdì 14 giugno 2019 su tutti gli store digitali e sta già avendo il suo discreto successo, anche per merito del testo, che orchestra giocosamente i temi più quotati per l’esame di maturità, spaziando da materia a materia e toccando anche i timori e gli auspici degli studenti, come se la notte prima dell’esame di Maturità fosse uno spartiacque con lo sguardo rivolto direttamente al futuro e alla “vita” successiva (e, in effetti, non è proprio così?)

Inno Maturità 2019: il testo della canzone

Ecco il testo della canzone Maturandi, di Lorenzo Baglioni.

M’ama, non m’ama, sì, ma-maturandi

M’ama, non m’ama, sì, ma-maturandi

Matematica, il limite se x tende a zero

Di sen(x) su x è uguale a uno per davvero

E l’integrale di una derivata è importante.

È la funzione di partenza più K, costante.

Italiano: Manzoni, gli sposi, provvidenza;

Ungaretti, M’illumino d’immenso, l’essenza;

Dante, Beatrice, la commedia che fatica

100 canti, cosa non si fa alle volte per la…

Storia: la polveriera dei Balcani,

1-8-6-1, diventiamo italiani.

Giolitti, il Mezzogiorno e la pressione fiscale,

la caduta di Salò e della Repubblica Sociale.

Filosofia, l’aut-aut per Soren Kierkegaard,

Kant e la critica della ragion pratica;

la complessità del pensiero di Hegel,

Leopardi, il pessimismo, e poi si ammazza di…

L’incubo ricorrente,

mi sveglio e non so più niente.

O bene bene o male male,

mood: ripasso totale.

RITORNELLO

Oh oooh oh oh oh oooh

Questa notte è troppo breve per dei sogni così grandi

Oh oooh oh oh oh oooh

Con l’estate nei polmoni e il futuro lì davanti.

M’ama, non m’ama, sì, ma-maturandi,

m’ama, non m’ama, sì, ma-maturandi.

FINE RITORNELLO

Fisica, x con zero + Vt,

il moto rettilineo uniforme è questo qui.

Latino: rosa, rosae, Apuleio e il mulo.

Seneca… vabbe’, se te lo chiede questo è sculo!

Le equazioni di Maxwell: grande importanza,

ricorda almeno questo, simmetria ed eleganza.

Arte in Francia, hanno Manet e Monet,

Gauguin e Cezanne, ma non hanno il bidet.

Mappa concettuale,

commissario esterno all’orale,

100 non fa cultura,

60 non fa paura.

RITORNELLO

La Maturità è come un rito di passaggio.

È scoprire su YouTube tutti i gol di Ronby Baggio.

Dopo non sarà più niente come prima,

come il mondo il giorno dopo Nagasaki e Hiroshima.

Cinque anni, stesso banco, quello in fondo accanto al muro,

dove adesso mi rifugio quando penso al mio futuro.

Non so niente di domani, anzi, sì, una cosa sola:

va bene, lo ammetto: mi mancherà la scuola.

Sì, sentimenti contrastanti

Con gli amici, quelli veri, che rimangono fra tanti.

Click, foto di gruppo – una seria e una in cui facciamo

Gli imbecilli, com’eravamo belli…

RITORNELLO

Maturandi: il significato della canzone

Facile il significato che si evince dal testo della canzone. Da una prima parte più giocosa e ironica, poi ripresa verso la fine, si ripassano tutte le materie, tra luoghi comuni e concetti chiave da tenere a mente. Ma certamente, la parte più importante della canzone, è quando si parla dei timori degli studenti, che si ritrovano nella notte prima degli esami (altra canzone immortale e vero inno della Maturità di ogni anno, per chi scrive) a riflettere sul ponte che attraverseranno l’indomani, tra paure (tante) e speranze, ricordando con nostalgia quel vecchio banco di scuola in cui non torneranno più, gli amici che si perderanno e quelli che resteranno per sempre, ma anche i punti di svolta che seguiranno dopo la Maturità.

Come se la scuola, tanto vituperata, fosse in realtà una cupola protettiva, usciti dalla quale si è ormai responsabili delle proprie scelte, andando incontro a ciò che ci riserva la vita. Che può essere tutto, o può essere niente, che può essere bene bene o male male, sfociare in un 100 senza cultura, o in un 60 senza paura. Ma che in fondo sarà la vita di ciascuno, e ciascuno sarà padrone della propria.

Lista divieti Miur: ecco cosa non bisogna fare e conseguenze

Inno Maturità 2019: ecco la canzone Maturandi

Dopo tante parole, è giunto il momento di ascoltare la musica. Ecco a voi la canzone e il video di Maturandi, di Lorenzo Baglioni in collaborazione con Studenti.it.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →