Sondaggi elettorali EMG, il 74% degli italiani preoccupato per la movida

Pubblicato il 28 Maggio 2020 alle 15:43
Aggiornato il: 24 Giugno 2020 alle 23:13
Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi elettorali EMG, PD e Italia Viva in calo, cresce il centrodestra, gli italiani condividono le preoccupazioni sulla movida delle amministrazioni

sondaggi elettorali Emg
Sondaggi elettorali EMG, il 74% degli italiani preoccupato per la movida

Movida è un termine un po’ desueto e poco adatto soprattutto al mondo giovanile, ma i media l’hanno imposto per parlare dell’abitudine a uscire e vedersi in particolare all’aperto nelle città, le cui strade da qualche anno hanno sostituito discoteche e locali di provincia nelle preferenze dei più giovani. Il conseguente assembramento ha sollevato le preoccupazioni di governo e amministratori locali, alcuni dei quali, per esempio Sala a Milano, hanno preso provvedimenti restrittivi.

E secondo gli ultimi sondaggi elettorali di EMG gli italiani condividono la preoccupazione. Per il 74% è giustificata, c’è il pericolo che il contagio riparta. Solo per il 20% è un modo per scaricare la responsabilità degli amministratori.

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

Una conferma viene dal fatto che la grandissima maggioranza, l’82%, non ha ripreso ad uscire a mangiare e bere fuori. Il 12% lo ha fatto, ma andando più di rado, e solo per il 3% tutto è tornato come prima.

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

Non è probabilmente un caso per il 64% infatti è troppo presto per fare ripartire il campionato di calcio.

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

Nel complesso comunque gli italiani apprezzano come il governo sta agendo per contenere il contagio. Solo il 29% dà un’opinione negativa della sua azione, e ben il 52% positiva

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

A livello di intenzioni di voto però le cose appaiono diverse

Sondaggi elettorali EMG, il centrodestra avanza

Infatti dal lato dei partiti i sondaggi elettorali di EMG segnalano una crescita del centrodestra di circa mezzo punto. È l’esito di un recupero di due decimali da parte della Lega, che va al 27,1%, e di un incremento dello 0,3% di Fratelli d’Italia, ora, al 14,6%. Forza Italia invece rimane ferma al 6,8%.

In calo i partiti di centrosinistra, con PD e Italia Viva che perdono entrambi lo 0,3%, nel primo caso scendendo al 20,6%, nel secondo al 4,7%, una percentuale comunque superiore a quella attribuita da altri istituti. Giù anche La Sinistra e +Europa, di un decimale, rispettivamente al 2,2% e all’1,5%.

Bene invece il Movimento 5 Stelle che sale di tre decimi al 15,7%

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà
sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

La leggera flessione dei partiti di governo trova eco anche nella diminuzione della fiducia in Conte, che perde due punti in una settimana. È sempre primo, al 42%, ma il vantaggio su Meloni, seconda al 36%, e su Salvini, al 35% in crescita di un punto, si è assottigliato.

Giù anche Zingaretti, dal 24% al 23%

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

Più decisa la discesa del livello di fiducia nel governo, che passa dal 37% al 34%, mentre salgono dal 44% al 47% quelli che ne hanno un’opinione negativa.

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

In generale per i sondaggi elettorali di EMG il 39% ha diminuito la propria fiducia nelle istituzioni, mentre solo il 6% l’ha aumentata. Per la maggioranza relativa comunque, il 48%, è rimasta com’era.

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

I sondaggi elettorali di EMG sono stati realizzati tramite interviste a 1758 persone facenti parte di un panel telematico il 26 maggio.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →