[TheChamp-Sharing]

pubblicato: venerdì, 3 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Dal Blog: Creduloni 2.0

La voglia di credere a ogni tipo di scemenza non è una novità del nostro tempo. Non a caso già San Paolo scriveva “Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole.” Oggi però, grazie a Internet, possiamo vedere il fenomeno in tutta la sua forza. Solo oggi ho visto un link che commenta una predica di Papa Francesco che dice:

“Con Gesù – ha concluso il Pontefice – è venuta la ‘pienezza’ del tempo, pienezza di significato e pienezza di salvezza. E non ci sarà più una nuova rivelazione, ma la manifestazione piena di ciò che Gesù ha già rivelato”. La visione biblica e cristiana del tempo e della storia, infatti, “non è ciclica, ma lineare: è un cammino che va verso un compimento“.

Sono ovvietà per chi frequenta la messa regolarmente, il senso è quasi banale. Però viene commentata in questo modo

Frasi “misteriose”, che potrebbero presagire un anno nuovo di fondamentale importanza per l’umanità intera e che lasciano spazio a varie interpretazioni.

e che raccolgono decine di commenti dai lettori di questo sito tra cui il migliore è:

Un intervento … quello del Papa Francesco che svela il segreto del suo diretto coinvolgimento nel compimento del progetto che ci porterà nel mondo…ad essere governati dal “NUOVO ORDINE MONDIALE “.

Segue un link dal sito dei grillini in cui viene ripresa una pagina di lercio (un sito di satira che inventa false notizie comiche). Questo quello che riprendono i grillini:

Sicuramente il provvedimento che ha fatto più discutere è il nuovo bollo sulle carrozzine per disabili. Dal 2014 infatti, le normali sedie a rotelle dovranno circolare obbligatoriamente con il bollo ben esposto ed a revisione biennale, con sequestro e demolizione del mezzo per i trasgressori, provvedimento questo che porterà nelle casse dell’erario circa 2 miliardi di euro secondo i calcoli degli esperti. Questo nuovo bollo, primo in Europa e fortemente voluto dalla Lorenzin (che ha lottato fino all’ultimo anche per introdurre l’assicurazione obbligatoria sulle carrozzine elettriche), è stato votato all’unanimità da PD, PDL e Lega. Astenuto Sel a causa della difficoltà di pronuncia della parola ‘carrozzella’ da parte di Vendola e contrario il M5S che avrebbe voluto estendere l’obbligo alle ‘carrozzine blu’ ed alle badanti che le spingono

Si noti che il link accusa anche l’M5S di voler mettere il bollo alle “carrozzine blu e alle badanti”. Una scemenza a cui non si può credere. Invece non solo la “notizia” è stata creduta, ma è stata commentata da decine di indignati che strillano, minacciano, … Ultima novità della mattinata è il diffondersi di notizie false su una sentenza della corte europea contro il canone RAI. Notizia che si rivela falsa con una ricerca di tre click che porta a trovare questa pagina del Sole 24 Ore che racconta che una sentenza c’è stata, ma proprio di ordine contrario. Anche in questo caso fioccano i commenti indignati sul fatto che è una vergogna che in Italia si paga il canone, solo da noi una cosa così… Anche in questo caso una verifica velocissima porterebbe a scoprire che il canone TV in Italia è tra i più bassi dell’Unione Europea. In questo scenario dove l’unica certezza è la creduloneria dà un suo contributo con un articolo allarmistico di Repubblica su Web e robot scritto da qualcuno che non ha la più pallida idea dell’argomento di cui sta trattando. Se i giornali sono in mano a simili cialtroni come si fa poi ad aspettarsi che l’utente medio non creda al primo link che vede?

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.