[TheChamp-Sharing]

articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Dal blog: Scenari onirici di un P.G. (Post Grillo)

Ieri ed oggi si sono sentiti i primi scricchioli del granitico Movimento creato dal leninista Grillo (copyright Bersani) e dal “compagno” Casaleggio. Le minacce di epurazione sono prossime? Chi lo sa. Il vento della politica cambia di giorno in giorno, ma non è questo il senso del mio post bensì qualcosa di più vacuo.

[ad]Recentemente il compagno Grillo ha dichiarato che se alcuni suoi parlamentari dovessero votare(per caso/per opportunità) la fiducia ad un governo Pd targato Gargamella, lui, il Grande Capo, sarebbe pronto ad uscire di scena e lasciare il Movimento. Una minaccia bella e buona che però fa sorgere in alcuni di noi un quesito. Cosa farebbero i Cinque Stelle se il loro padre putativo li abbandonasse? E allora per non lasciare senza risposta alcuna i nostri lettori ecco qui di seguito alcune ipotesi (semiserie) di scenari P.G. (Post Grillo).

– Decidono di fare le primarie per eleggere un nuovo leader: tra i candidati ci sono, Maurizio Crozza, Corrado Guzzanti, Daniele Luttazzi, Paolo Rossi, Baz

– Si ritirano nelle loro cavern… ops computer

– Affidano le loro sorti ad un’intelligenza artificiale che redigerà per loro programmi e comunicati da leggere davanti ai giornalisti

– Vengono infettati dal morbo di Scilipoti

– Accusano il governo americano di aver fatto il lavaggio del cervello a Grillo

– Accusano gli alieni di aver rapito Grillo

– Invadono le televisioni per farsi intervistare. Barbara D’Urso gongolerà (insieme a Vespa)

– Vanno da Fassino per farsi predire il futuro

– Si iscrivono all’Ordine dei giornalisti perché in fondo a loro i giornalisti stanno simpatici

– Mettono su una band con Casaleggio vocalist

– Si tramutano in Puffi per difendersi da Gargamella alias Bersani

– I grillini avendo sempre seguito la parola del Capo e non essendo abituati a pensare di testa propria vanno in corto circuito e si trovano a vagabondare per le strade di Roma senza una meta

– Folgorati da una luce come San Paolo sulla via di Damasco, rinnegano Grillo e votano la fiducia a Bersani.

Prosit.

ultima modifica: lunedì, 18 Marzo 2013

articolo scritto da:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.