•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 28 marzo, 2013

articolo scritto da:

Dal Blog: Un virus trasversale a tutti i partiti e movimenti

Concordo in pieno con Marco Bracconi:

Ciao, voto piddì e voglio che il mio partito somigli in tutto e per tutto a quello che voglio io, mi deve rappresentare in toto altrimenti mi delude e non vado più a votare, voglio dire che quando sono di sinistra il piddì non deve pencolare troppo al centro e quando sono moderato non deve sbandare a sinistra, insomma deve stare esattamente, ma proprio esattamente dove sto io, e deve pensare esattamente, ma proprio esattamente quello che penso io, e chissenefrega di dove stanno e cosa pensano tutti gli altri elettori democratici, potenziali e non, io voto piddì e allora si deve fare come dico io senno’ mi scindo e vado più a sinistra quando sono di sinistra e più al centro quando sono di centro e pure più a destra se sono di destra.
Ciao, voto pidielle e qualsiasi cosa leggo su Silvio Berlusconi è una congiura dei comunisti che hanno cambiato nome ma non sono mai cambiati davvero, hanno infiltrati ovunque nella magistratura e nella Consulta e nei giornali e stanno dappertutto perché la sola cosa che vogliono è il potere, solo il potere per fare i loro porci comodi e magari arrestare Silvio e mettere tante tasse come la patrimoniale e raddoppiare l’Imu sulla prima casa e triplicare quella sulla seconda e quadruplicare quella sulla terza.
Ciao, voto beppegrillo e sono un cittadino, ormai siamo in tanti, anzi siamo tutti, arrendetevi perché abbiamo preso il 25 per cento ma parliamo anche a nome di tutti gli altri, che siano d’accordo o meno non importa, anzi se non sono d’accordo vuol dire che sono collusi con la casta e allora loro pure sono morti viventi o cadaveri putrefatti, a piacere, perché noi e solo noi siamo i veri cittadini e domani aboliremo tutto, i partiti i giornali e i sindacati e alla fine resteremo solo noi e la banda larga e l’Italia sarà un posto meraviglioso senza la Tav e senza il glutammato nel brodo vegetale e altre schifezze.
Eccoli qua. Non sono tutti gli elettori italiani, e ci mancherebbe. Sono una minoranza. Diffusa e ostinata. Che vota sulla base di un armamentario cultural-psicologico che oscilla tra deresponsabilizzazione e infantilismo.
E’ un virus trasversale a tutti i partiti e movimenti. Nei quali gli elettori adulti sono probabilmente in maggioranza, ma sono i ragazzini a dare troppo spesso la linea.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da:

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.