•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 28 agosto, 2013

articolo scritto da:

Sopravvissuti e sopravviventi

Sopravvissuti e sopravviventi

Nell’aria c’è già profumo di nuove elezioni; aspettandole felici come si aspetta una martellata sui denti, ci siamo chiesti che fine abbiano fatto i “perdenti eccellenti” di questo parlamento, le pecore nere uscite dalle urne di febbraio? Ecco una breve panoramica:

Mario Monti – Il professore non se la sta passando bene. Subisce quotidianamente i cattivissimi scherzi degli ex alleati Fini e Casini, che gli imputano di aver causato la debacle elettorale del Centro. Fini lo invita con finte telefonate a immaginari convegni di bocconiani e tecnocrati (Monti ci casca sempre, si reca nel luogo esatto all’ora esatta e non ci trova nessuno), Casini va sul pesante con grandi classici, bersagliandolo in Senato con pallini di carta inumiditi di saliva e gavettoni di acqua saponata. Il Professore è stato abbandonato anche dal cane Empy, che al seguirlo ha preferito il randagismo.

$RHW6UJ7

Pierluigi Bersani – L’ex segretario del Pd non si è mai ripreso dalla scoppola di febbraio. Da mesi è chiuso all’interno della pompa di benzina di famiglia, a Bettola, alternando al suo vecchio lavoro la stesura di un’autobiografia redatta completamente a metafore. Voci maligne vogliono che l’ex segretario Pd passi le sue notti proiettando sul muro della sua stanza il video dello sciagurato streaming con la coppia Crimi-Lombardi, e venga colto da attacchi di pianto isterico.

Antonio Ingroia – Dopo aver dato vita a sei o sette movimenti diversi, tutti caratterizzati dal suffisso “civile”, l’ex magistrato è tenuto prigioniero in una baita di Aosta su ordine del Csm (che non vuole vada ancora a giro a rompere i coglioni), dove viene forzatamente nutrito a pretzel e formaggio d’Alpe e guardato a vista da una corpulenta ostessa francese. Ingroia ha promesso che, se lasciato libero, se ne tornerà in Guatemala, ma dallo stato caraibico dicono di non conoscere “ningun Ingroia”.

Roberta Lombardi – L’ex capogruppo grillino alla Camera è scomparso dalla scena politica. Premiata come “Donna più stronza dell’anno” da Forbes, la Lombardi ha abbandonato la carriera parlamentare per darsi al mondo del sadomaso: in un servizio fotografico sul mensile di settore “Cinghiate e sorrisi” sfoga le sue frustrazioni sul povero Vito Crimi, costretto a subirne le angherie da sindrome premestruale perenne.

Romano Prodi – Il Professore, dopo la mancata elezione a Presidente della Repubblica, ha preso il primo volo per il Mali e ha chiesto e ottenuto di diventare cittadino del paese africano. Adesso vive felice, vendendo avocadi e papaye in una bancarella al mercato centrale di Bamako. Cellulare italiano rigorosamente spento.

(in collaborazione con Divisivo.it)

Gradimento verso il Governo

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

il gattopardo 2018

il gattopardo 2018

articolo scritto da:

Lascia un commento