•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 2 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Volano i piatti a sinistra. Ingroia show!

Intervista al vetriolo di Ingroia, leader di Rivoluzione Civile, che va all’attacco di Bersani accusandolo di inciuciare con Monti (a conferma che l’accordo post-voto, di fatto, già c’è. Polemico, l’ex magistrato, anche nei confronti di Nichi Vendola.

“Bersani diceva che noi dovevamo desistere, e un paio di senatori ‘mascherati’ dovevano essere presentati nelle liste del Pd. Mascherati perché non si doveva riconoscere che erano nostri, e Bersani poteva dimostrare a Monti che non aveva fatto accordi con noi”.

ed ecco svelato un retroscena..

“L’unica proposta politica l’avevamo fatta noi, un patto di governo lanciato al Pd per un governo di centrosinistra progressista e riformista dove non ci poteva essere spazio per Monti. Bersani non ha mai risposto a questo appello perché evidentemente aveva già deciso di fare un governo con Monti dopo le elezioni”.

[ad]Ultima stoccata dedicata a Vendola e a coloro che stanno lasciando SEL e M5S per approdare a Rivoluzione Civile.

“Noi non facciamo lotte con alcuno. Vendola ci accusa addirittura di stalinismo. Noi non rispondiamo alle offese gratuite e infondate. Noi siamo un movimento che ha un mese di vita e che è una casa con le porte aperte a chi vuole venire spontaneamente. Questi fuoriusciti da SEL si vanno moltiplicando così come altri che stanno uscendo dal M5s. Spero che siano sempre di più gli italiani che vogliono entrare in questa casa”.

Certo che Vendola che accusa di stalinismo Ingroia non si può sentire 😀

da Falcodestro.it

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.