Pensioni novità: precoci, Ape social, volontaria e Quota 100 – Speciale TP

Condividi
  • 22
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    23
    Shares

Pensioni novità: precoci, Ape social, volontaria e Quota 100 – Speciale TP

La riforma delle pensioni è sempre al centro dell’attenzione. In questa pagina speciale tutte le novità e gli aggiornamenti suddivisi per periodo. Oltre a precoci, anticipata, Ape social e volontaria, requisiti, ecco le principali questioni che tengono banco. Tutto il nostro lavoro elencato dettagliatamente in questa sezione con approfondimenti.

Pensioni, novità novembre 2017: vitalizi, età pensionabile e lavori gravosi 1-15/11

Il mese comincia con la beffa, dopo il danno, con il senatore PD Ugo Sposetti che vuole annullare l’intero significato del ddl Richetti, anticipando l’età pensionabile dei parlamentari a 63 anni e mantenendo i vitalizi. Termometro Politico intervista Fornero e Damiano. La prima se la prende con Poletti, considerandolo intellettualmente disonesto. Il secondo parla a tutto campo sui temi più caldi sul fronte pensioni, e invita Tito Boeri a occuparsi dell’Inps piuttosto che prendersela con la politica. A tenere banco, però, è ancora l’aumento dell’età pensionabile a 67 anni previsto per il 2019. Il governo ha intenzione di avvicinarsi ai sindacati, estendendo le categorie di lavoratori esenti dall’aumento: i lavori gravosi da 11 diventano 15, con l’aggiunta di 4 nuove categorie. Però, per i sindacati non basta. Un eventuale blocco della riforma, però, costerebbe 3 miliardi allo Stato. Infine, sul fronte Ape Social e Quota 41, il 70% delle istanze dovrebbe essere riammesso, dopo la presa di consapevolezza riguardante i requisiti troppo restrittivi.

Pensioni novità: Ape social, precoci ed età pensionabile 16-31/10

Poletti parlando dei fondi a disposizione chiarisce che la previdenza non fa parte delle priorità del Governo. Sulla Legge di Bilancio la Lega Nord è contro l’esecutivo. Elsa Fornero afferma che come età pensionabile 67 anni sono troppi per alcune categorie. Intanto si fanno insistenti le voci di un calo dell’aspettativa di vita, ma il 25 ottobre arriva il dato ufficiale dell’Istat. L’aumento dell’età di pensione diventa quindi effettivo a causa del meccanismo in vigore. Sul fronte Ape volontaria arriva la proroga, mentre per Ape social e Quota 41 il 70% delle domande viene bocciato; i sindacati chiedono e ottengono un ampliamento della platea.

Pensioni news ottobre 2017: Ape volontaria, attesa lunga 1-15/10

All’inizio del mese di ottobre cresce l’attesa per la pubblicazione del decreto attuativo di Ape volontaria. Il 4 ottobre la ‘pdl 4600’ della Lega approda in parlamento per l’inizio dell’iter. Ma sempre sull’età di pensione arriva il monito della Corte dei Conti che mette tutti in guardia.  Intanto si avvicina il 15 e per le domande di Ape social e Quota 41 potrebbero bastare i fondi del governo. Sembra che l’esecutivo abbia intenzione di rimuovere Boeri dalla presidenza Inps per divergenze con la maggioranza. Torna a parlare Elsa Fornero in esclusiva e lo fa annunciando che per Ape social e volontaria sono possibili dei ritocchi.

Pensioni ultime: sindacati stufi 16-30/09

I sindacati sono sempre più stanchi delle mancate promesse del governo. Da segnalare l’ulteriore iniziativa di raccolta firma per ampliare l’uscita anticipata e una nuova proposta per il blocco dell’età pensionabile. Sul fronte Quota 100 abbiamo ribadito che i fondi non ci sono per il bilancio del 2018. Cesare Damiano attacca duramente il presidente Inps Tito Boeri, definendo terroristiche le sue parole. Inoltre l’Uil dirama un comunicato secondo il quale grazie alla Fornero ci sarebbero 6 miliardi non spesi. A fine mese torna possibile il blocco dell’età pensionabile con il ddl Simonetti in Commissione lavoro.

Pensioni novità: età pensionabile e Quota 100 8-15/09

Per scongiurare l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni l’onorevole Simonetti chiede la messa in calendario della ‘pdl 4600’. Nel frattempo l’Inps comincia a caricare sul portale le risposte per le domande di Ape social e precoci. Torna d’attualità il tema ottava salvaguardia con Walter Rizzetto che chiede un ampliamento al Governo. Sulla Quota 100 l’onorevole Damiano sembra voler insistere per l’introduzione dal 2019, ma i fondi no ci sono. Elsa Fornero spiega in tv che l’Ape volontaria non significa uscire prima dal lavoro e Poletti apre a possibili nuove platee. Il ddl Simonetti viene fermato dalla Commissione lavoro e il parlamentare accusa il Governo.

Pensioni novità settembre 2017: Ape volontaria firmata 1-7/09

Nel corso del tavolo avanza sempre più insistentemente la possibilità di ampliare l’Ape social alle donne. L’anticipo volontario continua a essere pieno di insidie, infatti mancano le convenzioni con banche e assicurazioni per la stipula. Arriva finalmente la firma al decreto da parte di Gentiloni e il testo passa alla Corte dei Conti. Intanto Salvini torna per l’ennesima volta ad attaccare la Fornero e l’Ape definita “truffa”. Nel corso dei tavoli tra Governo e sindacati i paventa l’ipotesi di concedere uno sconto di requisiti alle donne che richiedono l’Ape social.

Pensioni novità, parlamentari fuori con 30 mesi 27-31/08

La proposta presentata da Matteo Richetti del Pd è in discussione. Uno degli aspetti poco evidenziati è la possibilità per i parlamentari di pensionarsi con soli 30 mesi di lavoro effettivo. Torna in voga l’idea di Renzi per aumentare tutte le pensioni sotto gli 8 mila euro. Il giorno 30 agosto riprendono i lavori tra Governo e sindacati, previsti sei incontri entro fine settembre. Susanna Camusso è insoddisfatta di come l’esecutivo sta affrontando alcune questioni, mentre c’è cauto ottimismo per altri punti.

Nessuna riforma in vista 19-26/08

Intanto i lavoratori interessati alla Quota 41 cominciano a organizzare il presidio del mese di settembre a Rimini. Per il 2018 cominciano a diffondersi indiscrezioni sul possibile ampliamento per Ape social, la cosa avrà un seguito come vedremo. Alcuni esperti di economia ritornano a parlare di pension tax per gli assegni retributivi, abbiamo spiegato in modo semplice cosa significa. Sul web cominciano a circolare false informazioni sulla totale riforma delle pensioni nel 2018. Non c’è nessun cambiamento radicale, ma solo correttivi in discussione. Anche Alessandro Di Battista si scaglia contro la Legge Fornero votata a suo dire da tutti i partiti.

Il 25 agosto parla in esclusiva il consigliere economico di Palazzo Chigi Marco Leonardi. La notizia importante è che il decreto di Ape volontaria è ancora fermo, si attende la firma di Gentiloni. Intanto sulla questione dell’età pensionabile il Ministro Poletti continua a rimanere in silenzio, si attendono i dati Istat a ottobre.

Pensioni novità: agosto 2017, problema età pensionabile 1-18/08

Il mese di agosto è focalizzato verso l’imminente innalzamento dell’età pensionabile. Ma intanto viene proposta l’estensione di Opzione Donna. Anche l’Anief si schiera contro l’operato del governo sul prestito pensionistico in costante ritardo. I lavoratori precoci sono sempre più arrabbiati con l’esecutivo che poco o nulla ha fatto nei loro confronti. TP pubblica un’analisi sull’eventuale convenienza dell’Ape volontaria messa a confronto con l’Ape social.

Guardando già alla prossima legge di bilancio non è chiaro se i fondi necessari saranno stanziati per tutti i bisogni. Servono almeno 5 miliardi in più e forse andranno fatte delle scelte. Sul fronte età pensionabile arriva la notizia che una clausola della Bce blocca l’eventuale congelamento richiesto da più parti. Boeri si schiera con la Ragioneria di Stato che ha sconsigliato modifiche al meccanismo collegato all’aspettativa di vita. L’ira della Lega Nord è forte, parla Simonetti.

Da segnalare l’intervista di Maurizio Landini che definisce “Pura follia” il decreto sull’Ape volontaria. Per chiarire una volta per tutte il ddl Simonetti, Termometro Politico ha esaminato il decreto nel dettaglio. Nulla a che vedere con la Quota 100 di Fedriga. Negli stessi giorni emergono particolari poco positivi sulle domande di anticipo e dei precoci, alcune sarebbero a forte rischio per la documentazione. Sull’aumento dell’età da pensione anche l’Uil attraverso Proietti è critica nei confronti del Governo.

Pensioni novità, Ape volontaria slitta a settembre 7-27/07

I buoni propositi del governo vengono smentiti dagli avvenimenti, il CdS trattiene più del dovuto il testo del decreto attuativo. Nel frattempo i ‘Millennials‘ vengono estromessi dal riscatto gratuito della laurea e i sindacati promettono battaglia. Mercoledì 12 luglio l’onorevole Rizzetto rilascia un’intervista in esclusiva a Termometro Politico in cui affronta i temi caldi del momento. Dalla politica arrivano nuovi appelli per evitare l’aumento dell’età pensionabile e la proposta Damiano-Sacconi è una di queste. Sul fronte trattativa con le parti sociali arriva un duro attacco da parte della Cgil nei confronti del Ministro Giuliano Poletti.

pensioni novità oggi, pensioni ultime novità, pensioni notizie oggi, pensioni notizie precoci, pensioni ultime notizie, pensioni novità precoci, pensioni ultime notizie, pensioni anticipate, ape volontaria cosa è, come si presenta la domanda ape

Per quanto riguarda la finestra Ape social e Quota 41, Boccia del Pd afferma che nessuno deve rimanere escluso a causa dei pochi fondi a disposizione. Intanto è oramai chiaro che l’Ape volontaria slitta a settembre almeno, le vacanze sono alle porte. L’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero accusa i politici di fare solo campagna elettorale e di “vendere illusioni” rispetto alla sua riforma.

Finalmente arriva il parere del Consiglio di Stato sul testo dell’anticipo di mercato che deve essere modificato con l’introduzione di nuovi punti. Intanto i lavoratori precoci si rivolgono alle Lega Nord per abolire la Fornero e istituire la Quota 100. Viene pensata una raccolta firme per proporre una legge popolare da parte di alcune sigle sindacali, lo scopo è anticipare la pensione di vecchiaia.

Pensioni novità luglio 2017: modifica Legge Fornero 1-6/07

Il mese di luglio si apre all’insegna dei lavori per l’Ape volontaria. Continuano a tenere banco le questioni sull’aumento età pensionabile e la modifica della Legge Fornero. Le dichiarazioni di Susanna Camusso sono altisonanti e gli incontri governo sindacati non portano a grandi risultati. Anche Roberto Ghiselli della Cgil esprime il suo disappunto e rilascia un’intervista in cui spiega i punti.

Intanto il decreto attuativo per l’anticipo di mercato comincia a prendere consistenza e il premier Gentiloni annuncia il via prima dell’estate. Continua a tenere banco la problematica legata ai fondi Ape social e Quota 41, secondo le proiezioni entro il 15 luglio si andrà oltre il limite consentito. Gli incontri tra esecutivo e sindacati sono infruttuosi, troppe le divergenze.

Pensioni novità, domande al via 17-30/06

La settimana seguente i caf sono in grado di effettuare i primi invii delle istanze di pensione anticipata. Ulteriori notizie arrivano dal cumulo contributivo. Sono ufficiali i requisiti del cumulo gratuito. Con l’analisi del decreti attuativi si evincono anche quali sono le categorie escluse dalla flessibilità in uscita. Ulteriore norma introdotta è la liquidazione rimandata al termine dell’anticipo pensionistico.

Continua la preoccupazione dei lavoratori, se i fondi dovessero finire, varrebbe la regola delle istanze presentate prima. Nei primi giorni sono circa 8 mila ogni 24 ore le pratiche pervenute all’Inps. Intanto Renzi si prende i meriti del successo di Ape e Quota 41, ma Damiano gli risponde. Si stima che circa metà dei richiedenti resterà fuori a meno di un ampliamento consistente dei fondi. Sulle pensioni da segnalare in esclusiva su Termometro Politico le dichiarazioni di Elsa Fornero rispetto alle tentate modifiche della sua riforma. Intanto i sindacati congiunti richiedono modifiche delle due circolari Inps, mentre arrivano le affermazioni di Tito Boeri sul sistema contributivo.

Pensioni novità giugno, decreti attuativi Ape social e Quota 41; 1-16/06

All’inizio del mese di giugno 2017 compare un altro problema. Il comparto scuola a causa dei tempi rischia di veder slittare la pensione anticipata al 2018. Il 7 giugno arrivano le dichiarazioni di Cesare Damiano che insiste con le richieste nei confronti del governo. I due decreti attuativi tardano e il malcontento dei precoci aumenta. Sempre più pressati dai tempi ridotti si fa avanti l’ipotesi di una possibile paralisi. Poco il tempo a disposizione per produrre tutti i documenti necessari all’invio.

Intanto avviene un altro incontro tra governo e sindacati a cui partecipano: Damiano, Orlando e i maggiori esponenti della Cgil. Torna alla ribalta Salvini che è protagonista di una rissa verbale con Monti in diretta tv sulla Riforma Fornero, i due non risparmiano accuse reciproche. I comitati dei precoci sono su tutte le furie visti i troppi paletti presenti nel testo del decreto.

Il giorno 13 giugno Termometro Politico anticipa la notizia che i decreti attuativi Ape e Quota 41 saranno pubblicati entro breve. La conferma ufficiale arriva da Marco Leonardi il 15 giugno. Il 16 giugno 2017 finalmente i DPCM sono in Gazzetta Ufficiale e quasi contemporaneamente l’Inps diffonde le circolari 99 e 100. Le domande avranno due fasi che termineranno rispettivamente il 15 luglio e il 15 ottobre. In parlamento passano gli ODG dell’onorevole Favero e il governo si impegna ad ampliare i provvedimenti agli invalidi dal 60% in poi.

Pensioni novità maggio 2017, aggiornamenti su anticipata, Ape e Quota 41; 15-31/05

L’Ape Social e la Quota 41 anni di contribuzione sono state concesse anche agli invalidi dal 74% in poi. Sempre altisonanti i dibattiti a cui prende parte Matteo Salvini che è stato protagonista si un diverbio con Giuliano Cazzola sui temi Quota 100 e Legge Fornero. Intanto l’Ape Social e la Quota 41 non decollano, i decreti attuativi sono fermi visto che il CdS ha riscontrato modifiche da fare ai testi. Intanto cominciano a crearsi i primi interrogativi sull’effettiva scadenza delle domande. Il termine ultimo è il giorno 15 luglio per inoltrare la prima istanza all’Inps, il rischio di esclusione è crescente.

SEGUI IL TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

I commenti sono chiusi.

Sondaggi


Politica Italia