•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 27 novembre, 2014

articolo scritto da:

Il Movimento 5 Stelle espelle Pinna e Artini: “Ha detto sì il 69,8% degli iscritti”

grillo movimento 5 stelle

Per il Movimento 5 Stelle è ancora tempo di espulsioni. La fatwa di Grillo e Casaleggio questa volta è piombata sui deputati Massimo Artini e Paola Pinna. “I cittadini deputati Massimo Artini e Paola Pinna – si legge sul blog di Beppe Grillo – stanno violando da troppo tempo il codice di comportamento dei Parlamentari M5S sulla restituzione di parte dello stipendio liberamente sottoscritta al momento della loro candidatura”.

“Massimo Artini da gennaio ha applicato un sistema di rendicontazione personale dove, mancano all’appello 7.000 euro. Nonostante i solleciti del capogruppo e dello staff ad attenersi alle regole – prosegue il post – il cittadino deputato Artini continua a non utilizzare il portale online per le rendicontazioni e quindi a non restituire i rimborsi spese”. Analoga motivazione per Paola Pinna: “è inaccettabile che la cittadina deputata Paola Pinna non faccia bonifici sul fondo per il microcredito da quasi un anno al contrario di tutti gli altri parlamentari che hanno restituito una media di 50.000 euro a testa”.

m5s Movimento 5 Stelle

Sulla permanenza dei due deputati all’interno del Movimento dovrà esprimersi il popolo della rete, al quale – come è noto – da sempre spetta l’ardua sentenza tramite la votazione online (aperta fino alle 19 di oggi).

Già da tempo i due parlamentari vengono additati come voci critiche all’interno del M5S. Con Artini le frizioni riguardavano la gestione della piattaforma mail dei parlamentari, coordinata proprio dal deputato. Di Paola Pinna, invece, si ricordano le critiche alla natura “autoritaria” della leadership di Grillo. Ma i due non sono gli unici a essere finiti nel mirino di Casaleggio ultimamente. Il nome del deputato Walter Rizzetto è ormai sul taccuino dei cattivi per aver imputato alla strategia del vertice M5S la responsabilità della debacle elettorale in Emilia Romagna.

La replica di Pinna

“Io le regole le ho sempre rispettate, i soldi li ho restituiti come previsto. Sono loro che le stanno violando visto che”, sulla procedura di espulsione, “non stanno passando per l’assemblea come previsto da Statuto M5S”. Così la deputata 5 Stelle Paola Pinna commenta a caldo, all‘Adnkronos, l’avvio della procedura di espulsione nei confronti suoi e del collega Massimo Artini. “Sanno benissimo che ho restituito – accusa Pinna – abbiamo chiesto dei chiarimenti rispetto al blog sulla adesione a ‘tirendiconto’ e stiamo solo aspettando delle risposte. Tutti i bonifici sono sul mio blog fino al mese di settembre, ‘paolapinna.it‘. Non è vero che non ho restituito, anzi: ho rendicontato fino a settembre, tre mesi in più rispetto all’aggiornamento dei dati sul blog di Grillo”.

slide_385234_4609948_compressed

Dunque, sul blog, “c’è scritto il falso, io la restituzione l’ho fatta puntualmente. Tutti i documenti, comprese le contabili dei bonifici, sono caricate sul mio blog”. I soldi restituiti da Pinna sono “in parte andati al fondo per le Pmi”, come previsto dal Movimento, “e in parte alla Caritas, perché ho ritenuto necessario che anche chi non possiede un’impresa, chi è disoccupato, venisse aiutato. Io li ho dunque destinati, in parte, anche alle persone che non possono rivolgersi a una banca per chiedere dei soldi e non hanno accesso a quel conto” per le Pmi. “Io le regole le ho sempre rispettate, loro le stanno violando”, ribadisce.

Pizzarotti al vetriolo

Sulla vicenda entra anche il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, ormai ai ferri corti con lo stato maggiore del Movimento da mesi. E con un tweet al vetriolo, liquida la decisione di Grillo.

pizzarotti

Pinna e Artini ufficialmente fuori

La Rete ha deciso. Paola Pinna e Massimo Artini non sono più due “cittadini” del Movimento 5 Stelle. I risultati delle votazioni online, chiuse alle 19, hanno sentenziato: il 68,8% (19.436) ha votato a favore dell’espulsione, mentre i no sono stati il 30,2% (8.382). Hanno partecipato alla votazione 27.818 iscritti certificati.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

34 comments
Bruno Bral
Bruno Bral

se ci sono delle regole, devono essere rispettate.....oltretutto hanno votato i simpatizzanti l'espulsione.....espulsioni che avvengono in tutti i Partiti, anche se non ne parlano.....

Andrea Dagna
Andrea Dagna

Per quanto mi riguarda possono fare quello che vogliono, mai pensato a M5S come ad una cosa seria e, con queste sparate, non fanno altro che confermare la mia idea, continuino pure, quando non ce ne saranno più ci saremo liberati di una delle cose inutili della politica italiana...

Giampiero Isidori
Giampiero Isidori

Ma di che cosa ti devi scusare. Sei una dipendente pubblica e non di Grillo. Dignita'...

Marco Ghetti
Marco Ghetti

Quando stai sul cazzo ti levano di torno, con la finta democrazia dei voti sul blog, lo sanno anche i bambini che saranno espulsi poi, chi vota è un talebano,fedele al leader unico,il milionario in euro Grillo, difensore di poveri che lo rendono ricco.

Filippo Palazzo
Filippo Palazzo

Come il grande fratello, sono stati nominati e buttati fuori con il tele-voto

Sandro D'Attilia
Sandro D'Attilia

Ignazio Paonita tu sei perfetto vero non hai mai nulla da rimproverarti almeno lui ci prova e va avanti guarda quante belle persone ci sono nel movimento e parlo dei parlamentari.

Cristaldini Roberto
Cristaldini Roberto

Alla prossima l'espulsione definitiva di questi seguaci del buffone da parte dell'elettorato

Giorgio Di Mascio
Giorgio Di Mascio

Ma questi sono scemi!! Pensavo potessero durare di più nel panorama politico, ma hanno deciso di accelerare il passo verso l'estinzione.

Mario Mario
Mario Mario

che coglioni!!! cari 5 stelle state facendo di tutto per perdere voti!!!!!!!!!!!

Ignazio Paonita
Ignazio Paonita

io ho votato 5 stelle, ora sono deluso perché perché bebbe grillo ha sbagliato in tutto.sono convinto che questo movimento sparira'.innanzitutto lui doveva appoggiare bersani per far fare le riforme che il movimento chiede..e poi ha fatto tanti sbagli.

Concetta Erbez
Concetta Erbez

Ma poi hanno accertato che sia vero. che danno i soldi x il microcredito ,e poi a chi ?vogliamo nomi e cognomi vedere per credere se é x giusta causa ben venga .I nostri politici dovrebbero prendere esempio da loro togliersi un terzo dello stipendio e rinunciare a tutti i benefici solo così avrò di nuovo fiducia in loro adesso Nò

Agata Belviso
Agata Belviso

Meglio dei coglioni che votano i propri carnefici,sapendo che il piu' pulito ha la rogna.

Cielle Elleci
Cielle Elleci

C'è gente strana che pensa e dice cose di buon senso. FUORI!!

Riccardo D'Attilio
Riccardo D'Attilio

Del PD si dovrebbe tagliare la testa, che non ci dovrebbe essere

Emanuele Rigitano
Emanuele Rigitano

non c'è da essere d'accordo, se fosse un processo la cassazione lo annullerebbe per vizi procedurali.

Alessandra Zaccari
Alessandra Zaccari

come nel film Highlander, alla fine ne rimarrà uno solo... a cantarsela e suonarsela da sè...

Mirko Cecchini
Mirko Cecchini

Infatti il loro problema è che continuano a credere di essere i migliori e di avere sempre ragione. In queste condizioni, le sconfitte elettorali non servono a niente: chi è allergico ai fatti, continua ad illudersi fino alla fine.

Lucia Locatelli
Lucia Locatelli

Cercano i capri ispiatori della debache in Emilia Romagna?. Leggendo l'articolo sembra che abbiano rispettato il codice di comportamento della quota di versamento stipendio x il microcredito. Quello che è certo, Artini e Pinna sono delle voci critiche all'interno del Movimento.

Tommaso Voto
Tommaso Voto

Il m5s sembra la trama di 10 piccoli indiani

Luca Gabbi
Luca Gabbi

Mah.... ahahahahaahahah...avete letto il post della pinna? Ha solo fatto un'analisi del voto. Che non diceva certo "SIAMO I MIGLIORIIII!!!111!!" perché le elezioni non hanno detto quello. Ma se non te la racconti, se non dai la colpa delle sconfitte elettorali ai ma$$oni o ai poteri forti (quali, poi?) in una sorta di isteria collettiva, in quel partito non puoi stare.

Mario Bianchi
Mario Bianchi

..il quel partito si fa presto a fare pulizia..forse il PD dovrebbe imparare...

Trackbacks

  1. […] La mossa di Grillo che decide di organizzare il Movimento 5 Stelle in modo più strutturato giunge dopo i risultati delle elezioni regionali di domenica e le espulsioni di ieri di Pinna ed Artini. […]

  2. […] del sistema che, peraltro, è stato anche la miccia che ha innescato le ultime espulsioni dal M5S, cioè quelle di Paola Pinna e Massimo Artini, accusati di non documentare le spese da troppi mesi. […]