Nuove partite Iva, i dati del secondo trimestre 2018

Nuove partite Iva, i dati del secondo trimestre 2018 Dopo anni di crisi le partite IVA accentuano la loro ripresa. Dopo il 2012 si erano alternati anni di crescita, in particolare quando erano stati introdotti i regimi forfettari, e di regresso, per esempio nel 2015 quando le nuove aperture erano state di più del 10% inferiori all’anno precedenti. Dal 2017, quando c’è stato un timido incremento del 1,2% sul 2016, la ripresa si è rafforzata. E così nel 2018. Per esempio nel secondo trimestre di quest’anno possiamo assistere a un aumento del 2,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con l’apertura di 130.400 nuove partite IVA. Il 71,3% delle nuove aperture riguarda persone fisiche, in aumento del 3,6%, il 23,6% società di capitali, +1,3%, il 4% sono società di persone, -8,2%. Solo l’1% sono di non residenti o riguardano altre forme giuridiche minori. Riscuote ancora molto favore il regime forfettario, sono il 37,3%, ovvero 48.696 coloro che hanno aperto partite IVA in questa forma, il 4,9% in più rispetto allo scorso anno Partite IVA, in Calabria il maggiore incremento di aperture E’ in Calabria, Basilicata e Sardegna che si registrano i maggiori aumenti nelle aperture delle partite IVA, si parla... View Article