NoiPa cedolino: aumento stipendio a rischio stop, addio perequazione?

NoiPa cedolino: aumento stipendio a rischio stop, addio perequazione? Giugno 2018 è un mese importante per chi attende novità da NoiPa cedolino. Questo è infatti il mese del tanto atteso aumento stipendio, che sarà incluso in busta paga. Dopo l’erogazione degli arretrati avvenuta a maggio, ecco l’incremento salariale previsto dal nuovo contratto, con quest’ultimo che avrà validità fino al 31 dicembre 2018. L’accredito dello stipendio sarà effettuato venerdì 22, cadendo il 23 giugno di sabato. L’accredito potrà arrivare nell’arco dell’intera giornata, a seconda delle modalità operative degli istituti bancari. NoiPa cedolino: aumento stipendio, come leggere il cedolino Con l’aumento stipendio in busta paga, il cedolino varia leggermente. Intanto sparisce la voce “Indennità di vacanza contrattuale”; che viene inclusa nello stipendio tabellare. A tal proposito occorre ricordare l’articolo 35 (comma 3) del nuovo CCNL, che afferma quanto segue. A decorrere dal 1/4/2018, l’indennità di vacanza contrattuale riconosciuta con decorrenza 2010 cessa di essere corrisposta come specifica voce retributiva ed è conglobata nello stipendio tabellare. Allo stesso tempo compare un’altra voce, denominata Elem. Pereq.; vale a dire “elemento perequativo”. Accanto a tale dicitura figura l’ordine di scuola e la classe stipendiale. Questa voce potrebbe tuttavia sparire già a partire dal 1° gennaio... View Article