Sondaggi politici SWG, legittima difesa: fin dove è giusto spingersi?

Sondaggi politici SWG, legittima difesa: fin dove è giusto spingersi? Per quanto non sia uno dei temi centrali di questa campagna elettorale, la questione della legittima difesa ritorna ciclicamente all’interno dell’arena mediatica. SWG ha già proposto questionari simili ai suoi intervistati e, anche in questo caso, ci si ritrova con una larga maggioranza di italiani apertamente favorevole alla legittima difesa. Sondaggi politici SWG: campione equamente suddiviso tra linea dura e “necessaria” L’istituto demoscopico SWG sottopone la seguente domanda; Secondo lei, una persona che vede entrare un ladro in casa o nel proprio negozio, ha il diritto di difendersi, anche correndo il rischio di uccidere una persona? Come anticipato, la stragrande maggioranza del campione – rappresentativo dell’intera popolazione nazionale – è più che favorevole alla legittima difesa. Un 40% afferma che “sì, dovrebbe essere giusto potersi difendere con qualsiasi mezzo da chi invade la nostra proprietà privata.” Ciò significa che il diritto ad offendere deve essere garantito contro chiunque invada la proprietà. In questa risposta, non si segnala la componente della minaccia o del pericolo; elemento sì presente nella risposta data da un altro 40% degli intervistati: “Sì, ma solo per difesa: non si deve sparare per uccidere o colpire un ladro... View Article