Immigrazione, quanti sono e da dove vengono gli stranieri in Germania e Italia – infografiche

Condividi
  • 27
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
    41
    Shares

Immigrazione, quanti sono e da dove vengono gli stranieri in Germania e Italia – infografiche

L’immigrazione è di nuovo al centro delle cronache. Dopo un periodo in cui se ne era parlato di meno, anche per il grosso calo negli sbarchi, gli scontri tra l’Italia e altri Paesi sull’accoglienza stanno riportando il tema in primo piano.

Ma ad oggi, o meglio secondo gli ultimi dati che si riferiscono alla fine del 2017, quanti sono gli stranieri in Italia? Per avere un punto di riferimento è possibile prendere la Germania.

Ma soprattutto quanti sono nelle diverse fasce di età?

Perchè l’immigrazione è un fenomeno relativamente recente e concentrato tra i più giovani, ed è naturale che vi siano differenze anche notevoli e degne di nota.

In termini assoluti possiamo vedere quanti provengono da fuori Europa e dall’Unione.

In Italia ci sono circa 1,5 milioni di cittadini UE e sono soprattutto rumeni, come sappiamo.

A fronte di 55,5 italiani. Di questi 55,5 circa 600 mila hanno avuto in realtà la cittadinanza recentemente. I primi

Poi vi sono 1 milione di europei non provenienti dalla UE, per esempio albanesi o ucraini.

Tra coloro che vengono dal resto del mondo 653 mila sono nordafricani, marocchini ed egiziani in particolare.

Qui si vede una differenza con la Germania, dove ve ne sono 5 volte meno. Cosa rilevante visto che i tedeschi in generale sono 22 milioni più di noi.

Dal Sud dell’Asia viene mezzo milione di persone, dall’India in particolare. 332 mila, in veloce aumento, sono dell’Africa occidentale, per esempio nigeriani. 294 mila sono est asiatici, cinesi soprattutto. 280 mila sono sudamericani.

177 mila vengono dal Sudest asiatico, e così via.

In generale rispetto alla Germania vi sono molti più asiatici orientali e meridionali, sudamericani e nordafricani.

Al contrario oltralpe sono di più gli immigrati europei o asiatici occidentali, curdi, per esempio. Molti più russi, turchi, iraniani, afghani, iracheni, e meno marocchini, ivoriani, peruviani

 

Immigrazione, le enormi differenze in base all’età – infografiche

Come si diceva però i maggiori divari riguardano le età.

In generale in Germania gli autoctoni sono meno che in Italia, l’89%, contro il 91,75%. Però le cose si rovesciano tra i più giovani infatti sotto i 15% si scende nel nostro Paese sotto i 15 anni. Sono molti infatti, intorno al 2% dei bambini, gli europei non UE e i nordafricani. Importante anche l’1,16% di sud asiatici. Tutte percentuali superiori a quelle tedesche. Spicca in vece in Germania il 2,27 di Ovest asiatici.

In Germania a quanto pare sono di più gli stranieri tra i 15 e i 64 anni, per esempio quasi il 6% di costoro proviene da Paesi UE, il 3,46% da altri Paesi europei, mentre in Italia le percentuali sono più ridotte.

E’ possibile selezionare in ognuna delle nostre infografiche l’età di cui osservare le statistiche.

Tra i più anziani si nota ancora di più il divario tra i due Paesi. Più del 98% dei residenti in Italia ha cittadinanza italiana. Una testimonianza di quanto le cose sono variate velocemente negli anni. Con un numero maggiore di minori arrivato recentemente rispetto a quanto accaduto in altri Paesi

 

Immigrazione COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM


Tutte le Infografiche del Termometro

Retribuzione oraria, come è cambiata in base al titolo di studio

Figli fuori casa oltre i 30 anni in Italia, a che età in Europa? I dati 2017

Laureati Europa, in Italia e Romania la proporzione minore

Povertà in Italia, impossibile scaldarsi per un italiano su sei, più che nell’Est Europa

Sharing economy, quanto gli europei la usano?

Immigrazione, che età ha chi arriva in Europa?

Crescita PIL, il confronto tra Paesi in Europa, Italia ancora ultima, o quasi

Consumo di alcool e tabacco, Est Europa in testa

Costo energia, le differenze in Europa e i valori in Italia

Part time, dove si utilizza di più, in base al numero dei figli

Diffusione Diabete, in Europa l’Italia è tra i Paesi più sani

Elezioni regionali, dal 1995, quanti abitanti governano le coalizioni?

Turismo Italia 2016, in quali regioni ci sono stati più turisti e da dove venivano

Speranza di vita, i nuovi dati relativi al 2016 

Sanità Europa, dove ci sono più medici e per quali specializzazioni

Aspettativa di vita in Europa, l’Italia il Paese con più 80enni 

Turismo Europa, nessuno batte la Spagna, Italia seconda

Abbandono scolastico in netto calo finalmente anche in Italia

Demografia Europa, per l’Italia record di famiglie con un solo figlio

Mese di nascita, quando si nasce di più in Europa?

Costo della vita in Europa, dove il cibo costa di più 

Prezzi case, l’Italia rimane l’unico Paese in cui calano anche nel 2017 

Lavoro ICT, in Italia non è cosa da giovani, è record negativo di under 34

Popolazione Europa, i Paesi dove è in crescita e dove cala di più

Scuole superiori, quanti scelgono l’istruzione professionale in Europa

Immigrazione, tutti i dati, i nuovi permessi non sono più per lavoro, ma per ricongiungimenti familiari

Debito pubblico, chi lo detiene in Europa?

Mortalità Italia, il titolo di studio fa la differenza

Infografiche del Termometro

Omicidi Europa, l’Italia tra i Paesi più sicuri

Tasso di occupazione in Italia, come è cambiato in 12 anni 

Immigrazione, di quanto aumentano i nati figli di stranieri in Italia

Il ritorno dell’inflazione, +2% in Italia, e altrove?

Infografiche del Termometro

Economia Europa, come vanno i consumi al dettaglio? Italia ancora sotto i livelli del 2010

Disoccupazione in Europa, cosa è cambiato in questi anni 

Prezzi delle case, Italia ultima in Europa, tutti i dati 

Consumo di alcol in Italia, le mappe di dove si beve di più 

Consumo di alcool, cosa è cambiato tra il 2006 e il 2016

Vacanze,  come si muovono gli italiani? L’auto rimane regina

Economia