Matrimoni in Europa, quanti sono, a che età ci si sposa – infografiche

Pubblicato il 1 Marzo 2019 alle 10:52 Autore: Gianni Balduzzi

Matrimoni in Europa. Sono sempre meno, sempre più tardi, in Italia questa tendenza è particolarmente accentuata, il confronto con l’Est

matrimoni in Europa
Matrimoni in Europa, quanti sono, a che età ci si sposa – infografiche

In Europa ci si sposa sempre sempre meno. Appare ormai assodato. Lo dimostrano i dati Eurostat illustrati nelle nostre infografiche.

In Italia nel 2017 il tasso di matrimonio, ovvero il loro numero per 1000 abitanti è stato di 3,2. Il più basso d’Europa, anche se non erano ancora disponibili i dati relativi a Germania, Francia e Regno Unito, che però nel 2015 e 2016 avevano fatto meglio di noi.

Solo in Portogallo nel 2016 ci si era sposati di meno, con 3,1 matrimoni ogni 1000 persone. In Spagna si era a 3,5, mentre in Germania si saliva a 5, e ancora più in alto in generale a Est, dove in Lituania, Albania o Romania si sta sopra i 7 matrimoni per 1000 abitanti. Intorno ai 5 anche Paesi occidentali e laici come Austria o Svezia, nonché la Grecia.

Il dato italiano è il risultato di un lungo calo cominciato negli anni ’90 e proseguito fino al 2012-2013 quando si è toccato il minimo. Nel 1992 c’erano 5,5 matrimoni ogni 1000 abitanti, in linea con quanto accadeva nel resto d’Europa.

È da notare che non vi è in generale una correlazione tra crisi delle nascite e matrimoni, se non appunto nel nostro Paese, in Spagna e Portogallo. A Est infatti anche se vi sono pochi nuovi nati ci si continua a sposarsi come 20 anni fa

Matrimoni in Europa, in Italia si aspetta di più – infografiche

In Italia le donne si sposano in media a 32,2 anni, solo le svedesi, le danesi, le spagnole aspettano di più. In tutto l’Est invece convolano prima dei 30 anni, e prima dei 27 in Albania.

L’età degli uomini è arrivata a 35 anni nel nostro Paese, inferiore solo a quella a cui si sposano svedesi e spagnoli. In Germania è 34 anni.

È possibile anche in questo caso tornare agli anni ’90 quando in Italia le donne si sposavano a 26 anni e gli uomini prima dei 30.

Già allora era evidente la differenza tra Est e Ovest, ma all’interno dell’abito dei Paesi occidentali l’Italia appariva piuttosto in media.

La crescita dell’età delle nozze appare costante e non intenzionata a fermarsi, anche considerando che sempre più avvengono dopo un periodo di convivenza all’interno del quale, come avviene altrove, possono già nascere dei figli

matrimoni in Europa

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →