Partito Pirata europee 2019: candidati e programma elettorale. Chi sono

Partito Pirata europee 2019: candidati e programma elettorale. Chi sono Si definiscono una “ciurma” pronta a veleggiare verso Bruxelles. Sono i candidati del Partito pirata che il prossimo 26 maggio tenteranno di conquistare un seggio alle elezioni europee. Si definiscono la forza politica della “società della conoscenza” e si rivolgono a tutti coloro che “hanno consapevolezza del ruolo vitale del sapere e non ammettono che le semplificazioni grossolane dei nuovi movimenti nazionalisti e totalitari possano modellare il futuro dell’Europa”. Nel loro programma affrontano e approfondiscono in maniera minuziosa molti temi che riguardano la convivenza e le regole del gioco nell’Unione. In primis chiedono una riforma delle istituzioni europee, attraverso una redistribuzione del potere tra Commissione e Parlamento, a favore di quest’ultimo. Ma anche che venga introdotta una forma di democrazia diretta a livello europeo, attraverso l’introduzione di referendum. Favorevoli a una politica migratoria verso l’Europa che incontri le richieste del mercato del lavoro, si battono per una regolamentazione più severa delle armi e per la legalizzazione della cannabis. Particolarmente interessante è il capitolo dedicato alla rete. Un intero paragrafo, ad esempio, affronta il tema dei diritti umani declinati nell’era digitale: il diritto alla privacy e la protezione dei dati online,... View Article