Importazioni di Energia in Italia, da chi prendiamo l’elettricità – infografiche

Pubblicato il 14 Febbraio 2019 alle 12:33
Aggiornato il: 16 Febbraio 2019 alle 11:07
Autore: Gianni Balduzzi
IMPORT DI ENERGIA
Importazioni di Energia in Italia, da chi prendiamo l’elettricità – infografiche

L’Italia non è autonoma a livello di elettricità. Lo sappiamo. Dobbiamo importarla da altri Paesi vicini. Ma quanta? E da chi? E come è cambiata la quantità e la provenienza dell’energia importata nel tempo?

Lo abbiamo visto esplorando i dati Eurostat. Noi importiamo tra il 10 e il 15% dell’energia. A seconda dei mesi.

E in particolare dalla Svizzera, da cui arriva circa metà di quella che previene dall’estero. I dati però variano molto di mese in mese, come emerge dalle infografiche.

Selezionando i vari mesi si osserva come la quota svizzera delle importazioni oscilli tra il 40% e il 50% infatti.

Questo dipende anche dall’ampiezza della quota francese. Che è variata tra il 26% e il 37% circa. Pochi forse sanno che ci arriva energia anche dalla Slovenia. È poco più di 500 GWh, che di volta in volta rappresenta una percentuale dell’import che balla tra l’11% e il 18%.

C’è poi una quota austriaca, che ha superato di recente il 3%. E marginali e molto instabili importazioni da Malta e Grecia

È possibile selezionare il singolo Paese da cui importiamo elettricità e osservare come il loro apporto cambi nel tempo.

Importazioni di energia, come cambia il peso dei vari Paesi – infografiche

Per esempio nel caso della Francia vediamo che fino al dicembre 2016 vi è stata una diminuzione delle importazioni, fino a 510 GWh, che poi però sono risalite, anche se in modo non costante.

Si è arrivate nel marzo 2017 a 1794. E poi sono oscillate molto rimanendo in media intorno a 1000 GWh con picchi di 1675 GWh e minimi di 740.

Dalla Svizzera si è arrivati a comprare 2547 GWh, pochi mesi dopo un minimo di 805.

Più stabile l’apporto da Slovenia e Austria

IMPORT DI ENERGIA

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →