•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 6 marzo, 2015

articolo scritto da:

Intesa Pd M5S, i 5 Stelle puntano sul reddito di cittadinanza

Pd M5S, si continua a discutere del dialogo possibile tra le due forze parlamentari in ordine all’intesa su riforma Rai e reddito di cittadinanza. Già settimana prossima gli sherpa di Renzi avvieranno contatti informali con i grillini e con le altre forze politiche che hanno già depositato proposte di riforma: Scelta civica e Sel insieme ad alcuni esponenti Pd.

Intanto dal M5S c’è chi apre un mezzo spiraglio per avviare le trattative. “Renzi sta dicendo che non gli interessano la disoccupazione e la povertà infantile? Lo faccia pubblicamente. Io penso che sia così, che a Renzi non gliene freghi nulla di quelle persone. E lo sa perchè? Perchè la miseria e la disoccupazione alimentano il meccanismo politico delle tessere false e del voto di scambio”. Lo dice il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, in un’intervista a Repubblica, sul botta e risposta tra Grillo e il presidente del Consiglio. “Lo sfido a venire in commissione e a dirci cosa non va nel reddito di cittadinanza”, aggiunge. Dialogo chiuso? “Il reddito è il nostro obiettivo di legislatura e siamo pronti ad appellarci a chiunque per questo risultato. Siamo aperti al dialogo in commissione”.

M5S, Di Maio: “C’è dialogo sulla Rai”

Il dialogo c’è sulla Rai perchè “è frutto di due anni di lavoro di Fico, con incontri in commissione trasmessi in streaming. È il metodo giusto, che deve continuare”, dice, invece sulle riforme nessun avvicinamento: “Perché non vogliamo prendere in giro i cittadini, ai quali non interessa delle soglie al 3 o all’8% nell’Italicum. Non vogliamo alimentare distrazioni di massa”. “Adesso c’è la legge anticorruzione, ritoccata al ribasso. Se vogliono parlare con noi, la ritocchino al rialzo”.

pd m5s

M5S, Ruocco sul reddito di cittadinanza

“I soldi per il reddito di cittadinanza ci sono, servono 15 miliardi. Il Pd ha trovato i soldi per lo spot degli 80 euro, e adesso non si trovano soldi per il reddito di cittadinanza. Dare soldi a chi non ne ha, ha un margine di utilità sociale maggiore rispetto a un provvedimento come quello degli 80 euro. Il reddito di cittadinanza è tra l’altro una misura sociale che prevede l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. È una misura indispensabile. Siamo comunque disponibili a partire da un ragionamento con il Pd sul reddito minimo garantito. L’importante è avere un approccio serio ai problemi”. Così Carla Ruocco, membro del ‘direttorio’ del M5S, questa mattina ad Agorà, su Rai Tre.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: