Elezioni Usa: le migliori frasi del dibattito Trump-Clinton

Pubblicato il 10 Ottobre 2016 alle 14:15 Autore: Guglielmo Sano
elezioni usa, trump, clinton

Elezioni Usa: le migliori frasi del dibattito Trump-Clinton

Il secondo dibattito tra i candidati alla Casa Bianca si è surriscaldato praticamente subito. Donald Trump veniva da giorni difficili: la diffusione di un video del 2005 in cui esprimeva delle pesanti opinioni sulle donne, ha innescato un terribile effetto domino in casa GOP, esponenti di spicco del Partito Repubblicano hanno ritirato il proprio supporto. Il magnate newyorkese ha scelto, quindi, di attuare una strategia offensiva a tutto campo, lasciando così scoperti diversi punti deboli. È stato costretto ad ammettere, per esempio, una profonda dissonanza con Mike Pence sulla politica estera: il candidato vice-presidente è favorevole ai bombardamenti in Siria, mentre Trump, pare di capire, vorrebbe lasciare la situazione in mano ai russi, per dirla in breve. D’altra parte, le stoccate su mail e discorsi pagati da imprese finanziarie hanno più volte fatto male all’ex Segretario di Stato Hillary Clinton. Insomma, il gioco comincia a farsi terribilmente serio.

Elezioni Usa: le migliori frasi del dibattito Trump-Clinton

Clinton sul video di Trump

“Quello che abbiamo visto e sentito venerdì è Donald Trump che parla delle donne…penso che sia chiaro per chiunque l’abbia sentito che quello che ha detto è esattamente ciò che pensa delle donne”

La risposta di Trump

“Erano chiacchiere da spogliatoio. Non ne vado fiero. Ho un grande rispetto per le donne. Mi ha imbarazzato”

Clinton sulle tasse

“Ho detto che chi guadagna meno di 250mila dollari all’anno non si vedrà aumentare le tasse”

Il contribuente Trump

“Conosco il fisco meglio di chiunque altro abbia mai concorso alla carica di Presidente. Pago un enorme importo di tasse.”

Clinton critica Trump sull’Isis

“Donald dice di conoscere l’Isis meglio dei nostri generali, non è così”

Trump per il cambiamento

“Questo paese non può permettersi altri 4 anni di Obama”

Clinton vuole le scuse di Trump

“Non si è mai scusato con nessuno per niente, deve delle scuse al Presidente, deve delle scuse a questo paese, deve prendersi la responsabilità per quello che dice e quello che fa”

Clinton incassa sulle mail

“Non ci sono prove sul fatto che informazioni classificate siano finite nelle mani sbagliate”

Trump continua ad attaccare

“Il punto è che ti dovresti scusare per quelle 33mila mail che hai cancellato, se vincerò darò istruzioni a un procuratore generale di approfondire la tua situazione”

Clinton e l’Islam

“Noi non siamo in guerra con l’Islam”

Trump su Obamacare

“Obamacare non funzionerà mai. È un’assicurazione sanitaria molto inefficace oltre che incredibilmente costosa. Dobbiamo sostituirla con qualcosa che funzioni e che sia molto meno costosa”

Clinton e gli affari cinesi di Trump

“La Cina vende sotto costo (dumping) il proprio acciaio negli Stati Uniti, acciaio che Trump acquista per costruire i suoi palazzi”

Trump e l’ambiente

“Sono per le forme di energia alternativa ma abbiamo bisogno di ben altro”

Clinton sentimentale

“Mi adopererò profondamente affinché ogni americano sia sicuro che c’è un posto per lui in questo paese”

Trump leale

“Dirò questo della Clinton: non molla, non si arrende, lei è una guerriera. Sono in disaccordo su ciò per cui combatte ma penso che abbia del carattere”

elezioni usa 2016 presidenziali banner logo tp

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →