Corea del Nord, ultime notizie: Usa, guerra da 20 mila morti al giorno

Pubblicato il 27 Settembre 2017 alle 13:31 Autore: Guglielmo Sano
corea del nord

Corea del Nord, ultime notizie: Usa, guerra da 20 mila morti al giorno

L’escalation della tensione tra Usa e Corea del Nord sta portando gli analisti a esaminare cosa accadrebbe in caso di guerra tra i due paesi. Innanzitutto, appare improbabile che l’apparato militare nordcoreano possa essere neutralizzato con un unico attacco. Alla fine, gli Stati Uniti non avrebbero problemi a prevalere sulle forze di Pyongyang; tuttavia, il regime di Kim Jong-un potrebbe dimostrarsi molto meno fragile di quanto si pensi. Le statistiche descrivono una nazione perennemente pronta a combattere. Quello nordcoreano è il quarto esercito terrestre del mondo, potendo contare su 1,2 milioni di soldati. Le apparecchiature militari del Nord in molti casi risalgono all’epoca sovietica; d’altra parte, Pyongyang possiede più carri armati degli Usa e più pezzi d’artiglieria della Cina. Inoltre, la Corea dovrebbe essere in grado di costruire, a seconda del potenziale, tra le 10 e le 60 armi nucleari.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

corea del nord

Corea del Nord, ultime notizie: Usa, guerra da 20 mila morti al giorno

“Gli Stati Uniti vincerebbero ma a che costo?”; questo si chiede il generale dell’Air Force in pensione, con 4 anni di servizio nella penisola coreana, Rob Givens interpellato dal Los Angeles Times. Senza contare l’uso delle armi nucleari, il conflitto porterebbe alla morte di 20mila sudcoreani al giorno dice Givens. La Corea del Nord sa di non poter vincere ma “ci proverà comunque”; quindi, in caso di conflitto prolungato, il regime diventerebbe imprevedibile, il monito di Givens. “Siamo vicini a un conflitto nucleare come mai nella storia a parte la crisi dei missili cubani”; per l’ammiraglio in pensione ora professore della Tuft University James Stavridis sono a 50/50 le possibilità di un conflitto “convenzionale” tra Usa e Corea. Invece, le probabilità dello scoppio di una guerra “nucleare” possono essere stimate al 10%.

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

corea del nord

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →