pubblicato: lunedì, 7 Maggio, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: esecutivo neutro ed elezioni il 15 luglio. I rumors

governo ultime notizie

Governo ultime notizie: esecutivo neutro ed elezioni il 15 luglio. I rumors

È diventata più di una sensazione con il passare dei giorni, poi diventati settimane e, infine, mesi: la strategia della “decantazione” messa in campo dal Presidente Mattarella non ha funzionato. I partiti di fronte alla prova della negoziazione hanno fatto pesare i veti reciproci; una situazione che dura ancora oggi, quando si sta ancora svolgendo l’ultimo giro di consultazioni, quello che certificherà uno “stallo” istituzionale, in pratica, senza precedenti.

Dunque, la palla nel tardo pomeriggio di oggi tornerà al Quirinale; rispetto a qualche tempo fa le opzioni sul tavolo del Capo dello Stato si sono ridotte in modo drastico. Infatti, precisando l’improbabilità di un incarico a un esponente di centrodestra, Mattarella potrà solo proporre un “suo” esecutivo al Parlamento. Tuttavia, nel caso in cui da Montecitorio e Palazzo Madama ci si rifiuti di sostenerlo, non si potrà fare altro che tornare al voto; forse ciò avverrà già in estate, viste le tempistiche imposte dall’articolo 61 del dettato costituzionale in seguito allo scioglimento delle Camere.

Governo ultime notizie: esecutivo neutro ed elezioni il 15 luglio. I rumors

D’altronde, al termine dei colloqui odierni, l’unica forza politica che si è espressa a favore di uno “sforzo super partes” è stata il Partito Democratico (d’altronde, non si può nascondere un certo interesse nel sostenere questa linea). Il Movimento 5 Stelle, invece, ha espresso con chiarezza la propria contrarietà a sostenere un esecutivo formato da tecnici; stessa cosa ha fatto, anche se in maniera più velata, la coalizione di centrodestra (in entrambi casi è evidente il “calcolo” propagandistico). Sintetizzando molto, si può dire che è partita una nuova campagna elettorale, se si vuol dire che quella precedente al voto del 4 marzo si sia mai conclusa.

Governo ultime notizie: verso l’esecutivo “neutro” o “elettorale”

Per tirare le somme, sembra ormai da escludere non solo la possibilità di veder nascere un governo “politico” ma anche quella di attaccare la spina a un “governo di tregua”; cioè un esecutivo che abbia i numeri per durare fino a dicembre, quando i potenziali rischi per l’economia nazionale dovrebbero essere acqua passata (evitare aumento al 25% dell’Iva; approvare la Finanziaria 2019).

Si può chiamare governo “neutro” o governo “elettorale”, la sostanza non cambia. Mattarella ha accettato che l’unico modo per superare l’impasse è quello di tornare al voto. Ora, potrebbe restare in sella il Governo Gentiloni se bisogna soltanto accompagnare il paese alle urne il prima possibile; sul punto, però, il Presidente della Repubblica sembra propendere più per la nomina di personalità, appunto, più “neutre”. D’altra parte, non si può escludere che proprio Gentiloni sia il prossimo candidato premier Dem.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: